avere sonnolenza

Avere sempre sonno: quali sono le cause della sonnolenza. Cosa bisogna sapere.

La sonnolenza è un disturbo piuttosto comune. Un pasto pesante, un periodo stressante o il caldo soffocante possono rendere difficile stare svegli e vigili e farci venire sonno.

In queste condizioni dobbiamo evitare di guidare o svolgere attività pericolose che richiedono la massima attenzione. È consigliabile fermarsi, prendersi una pausa di riposo e solo dopo tornare attivi, quando la sonnolenza è passata. Anche una tazzina di caffè può essere di aiuto, ma è preferibile sempre il riposo prima.

Al di fuori dei casi più comuni e risolvibili, tuttavia, la sonnolenza frequente durante il giorno può essere il segnale di qualcosa di più serio. Di seguito vi indichiamo cosa può nascondersi dietro a una sonnolenza cronica e come risolverla.

LEGGI ANCHE: COME VINCERE L’INSONNIA GRAZIE A RIMEDI NATURALI, ECCO COSA SAPERE

Avere sempre sonno: le cause della sonnolenza

avere sonnolenza

Se avete sempre sonno durante il giorno, al di fuori delle cause comuni di sonnolenza, potreste soffrire di un disturbo serio sul quale intervenire.

Spesso la sonnolenza può essere causata da una cattiva igiene del sonno: andate a letto troppo tardi, dormite troppe poche ore o avete un sonno disturbato e non regolare.

In questi casi potete rimediare imponendovi una corretta routine serale, evitando di consumare pasti troppo abbondanti alla sera, di trascorrere l’ultima mezz’ora prima di andare a letto davanti a schermi di computer, smartphone e tv. Rinunciate per una volta alla vostra serie tv preferita e andate a letto presto, magari aiutandovi con un rilassante bagno caldo e leggendo un libro prima di spegnere la luce. Anche integratori come la melatonina possono essere di aiuto. Per le medicine per dormire, invece, rivolgetevi a un medico

Altra cosa sono i disturbi del sonno come i risvegli frequenti o le apnee notturne. In questi casi dovete rivolgervi a un professionista, che saprà come aiutarvi.

Un’altra causa della sonnolenza diurna può essere l’assunzione di farmaci. Solitamente questo effetto collaterale è indicato nel foglietto illustrativo delle medicine. Se il disturbo è fastidioso e persistente, consultatevi con il vostro medico per cambiare eventualmente cura.

Patologie e disturbi

Più grave è la situazione quando la sonnolenza diurna dipende da disturbi fisici, psichici o patologie. Chi soffre di dolori cronici causati da patologie come fibromialgia, artrite ed ernia del disco può soffrire di sonnolenza. Anche disturbi psicologici e psichiatrici come stati di ansia, depressione, forte stress e disturbo post-traumatico possono causare insonnia notturna combinata a sonnolenza diurna.

Le malattie del metabolismo come il diabete, quelle del sistema endocrino, le patologie neurodegenerative come il morbo di Parkinson, gli squilibri ormonali e quelli elettrolitici (dei sali minerali del sangue), sono tutte condizioni che possono dare sonnolenza e in generale disturbi del sonno. In questo caso i problemi andranno risolti con un intervento medico.

In generale, comunque, per favorire il riposo notturno ed evitare la sonnolenza durante il giorno, oltre a una corretta igiene del sonno sono di aiuto dormire in una stanza ben arieggiata e su un buon materasso, seguire un’alimentazione corretta e fare sport e attività fisica.

LEGGI ANCHE: SBADIGLIO, SAPERE PERCHÉ È CONTAGIOSO?

avere sonnolenza