aereo gatto

In aereo con il gatto? Ecco cosa dovete sapere per non sbagliare.

Negli ultimi anni è diventato più semplice viaggiare in aereo con gli animali domestici al seguito. Le compagnie aeree, infatti, permettono di portare a bordo gli amici a quattro zampe, purché si osservi tutta una serie di regole.

Dopo avervi segnalato le regole per viaggiare in aereo con un cane, ecco quelle su come viaggiare con un gatto. Tutto quello che bisogna sapere.

LEGGI ANCHE: CROCIERA CON UN CANE O UN GATTO, ECCO COSA C’È DA SAPERE

In aereo con il gatto? Ecco cosa dovete sapere

aereo gatto

Quando decidete di fare un viaggio in aereo e volete portare con voi il vostro gatto, dovete fare molta attenzione al regolamento della compagnia aerea: verificare se è consentito portare a bordo animali domestici come i gatti e a quali condizioni. Alcune compagnie aeree consentono di portare i gatti in cabina, con regole e limitazioni, altre consentono solo il trasporto in stiva, naturalmente pressurizzata e riscaldata. Valutate bene l’offerta in modo da scegliere la soluzione migliore per il vostro gatto.

È preferibile scegliere la compagnia aerea che consente di portare il gatto in cabina, perché lasciarlo solo in stiva, anche se pressurizzata, riscaldata e attrezzata per il trasporto degli animali, rischia di spaventarlo. In cabina, come in stiva, il gatto starà nel trasportino ma almeno vi starà vicino e non si spaventerà.

Solitamente le compagnie aeree consentono a un passeggero di portare con sé un solo animale da compagnia. Per il gatto si pagherà un biglietto apposito o un supplemento sul biglietto principale del passeggero.

Trasportino

Le compagnie aree di solito prevedono dei limiti di peso per il gatto nel trasportino, che possono andare dai 6 ai 10 chilogrammi al massimo. Possono essere previsti anche dei limiti di dimensioni per il trasportino. Solitamente si usano quelli specifici per il trasporto aereo. Informatevi bene con la compagnia aerea se in caso di superamento dei limiti sul peso il gatto può essere portato lo stesso in cabina, pagando un supplemento, o se può viaggiare in una stiva attrezzata per il trasporto degli animali.

Il trasportino da gatto per l’aereo deve essere un contenitore rigido o una borsa a tenuta stagna dove il gatto può stare comodo. Deve essere pulito e non emanare cattivo odore. Si consiglia di apporre sul trasportino un’etichetta con tutti i dati del gatto e del proprietario, in modo da ritrovarlo facilmente in caso di smarrimento. Solitamente un’etichetta adesiva sarà applicata dalla compagnia aerea.

Ovviamente, per poter viaggiare in aereo, il gatto dovrà essere in regola con i documenti richiesti: il passaporto per i viaggi all’estero e il certificato delle vaccinazioni.

LEGGI ANCHE: BIGLIETTI AEREI, 5 TRUCCHI PER PRENOTARLI A PREZZI STRACCIATI

aereo gatto