Dolore al seno

Il dolore al seno è un fastidio comune che può essere più o meno preoccupante: ecco come si presenta e quando preoccuparsi. 

Il dolore al seno, o mastalgia, è un fastidio comune che, ad un certo punto, colpisce molte donne a un certo punto della loro vita. Esso può manifestarsi in diverse forme come pesantezza, bruciore o dolore intenso.

Ci sono moltissimi fattori alla sua base che possono essere indice o meno di una patologia più grave. Analizziamoli uno ad uno.

Dolore al seno: ecco le cause e quando preoccuparsi

Dolore al seno

Alla base di un improvviso dolore al seno possono esserci moltissimi fattori: dai semplici cambiamenti ormonali legati al ciclo mestruale a vere e proprie patologie ritenute molto più serie. 

Nei casi più semplici, come le variazioni del livello ormonale è fondamentale considerare in primis se il ciclo mestruale sia ancora attivo o meno e se il dolore abbia cadenza ciclica, ossia se si presenta in un determinato periodo del mese.


LEGGI ANCHE: Perchè si ha un seno è più piccolo dell’altro? Le cause ed i rimedi


E’ importante, in questo caso, che il dolore termini alla fine delle mestruazioni e che sia diffuso ad entrambi i seni.

Escludendo una patologia, infine, il dolore al seno può essere dovuto anche a uno stato di gravidanza, specie qualora questo sia già conclamato.

La mastite

La mastite è un’infiammazione del tessuto mammario dovuta ad un’infezione batterica: può essere lagato, ad esempio, all’allattamento. Il seno, in questo caso si gonfia, si arrossa e risulta molto dolente.

Tra gli altri sintomi che può provocare questa infiammazione vi sono:

  • Sensibilità al seno
  • Arrossamento e sensazione di calore
  • Sintomi influenzali o febbre
  • Presenza di secrezioni dai capezzoli 

Qualora si sospettasse di soffrire questo disturbo, è bene consultare il proprio medico di fiducia per un consulto.

Noduli al seno

La palpazione del seno è un controllo necessario che possiamo fare anche da soli e che ci permette di scoprire se nel tessuto mammario sono presenti dei noduli che possono essere avvertiti al tatto.


LEGGI ANCHE: Come avere un seno sodo e tonico senza chirurgia: la nuova tecnica


Ci sono, infatti, numerosissimi tipi di noduli che possono insorgere al seno e molti di questi possono essere anche dolorosi. Tra questi troviamo:

  • Gli ascessi mammari
  • Il fibroadenoma, diffuso tra le donne più giovani
  • Le cisti, più comuni invece nelle donne che hanno superato i 35 anni.

Tumore al seno

Questa terribile incombenza è raramente alla base del dolore al seno, anzi, la maggior parte di questi mali si presenta con ben altri sintomi. Ad esempio:

  • Avvallamento del seno
  • Presenza di un nodulo solido e non mobile
  • Secrezioni dal capezzolo con striature di sangue

Dolore al seno