Come fare la lavatrice

Non tutti sanno come fare la lavatrice: questa guida semplicissima sarà perfetta per i meno esperti.

Siete degli irrefrenabili scapoli alle prese con la vita quotidiana? Studentesse fuori sede alle prime armi? Avete appena abbandonato il tetto dei vostri genitori e state cominciando la vostra nuova vita da soli? Questa guida è proprio quello che fa per voi!

Manopole, pulsanti, numeri e programmi: ma è una lavatrice o un’astronave? Ecco una mini guida perfetta per chi è alle prime armi e vuole imparare a fare la lavatrice. Scopriamo come!

Come fare la lavatrice: una mini guida

Come fare la lavatrice

Imparare a gestire i propri campi d’abbiglamento è un passo importante verso l’indipendenza. Nell’azione del fare la lavatrice ci sono moltissimi aspetti da considerare:  come separare i capi, quale temperatura impostare, quanti giri di centrifuga inserire. 


LEGGI ANCHE: Stendere il bucato nel modo giusto per non stirare: ecco come fare


Ecco tutto quello che c’è da sapere.

Separare correttamente i capi colorati

Una delle azioni più importanti quando si fa il bucato in lavatrice è separare correttamente i capi. La prima cosa da fare è controllare le etichette degli indumenti: alcuni, infatti, devono necessariamente essere lavati a mano. 

Inoltre, per evitare che i capi si rovinino o che scoloriscano è importante separare i bianchi dai delicati e dai colorati. Idealmente, dovrebbero essere suddivisi in questo modo:

  • Lenzuola e asciugamani
  • Colorati chiari
  • Bianchi
  • Colorati scuri

LEGGI ANCHE: Come sbiancare il bucato: sarà splendente!


Questo metodo, tuttavia, non è propriamente ecosostenibile e comporterebbe un ingente spreco d’acqua e di energia.

Temperatura e programma per ogni indumento

La temperatura a cui verrà lavato il bucato è una questione importantissima per salvaguardare la fibra dei tessuti. Inoltre, essa dipende da modello a modello di elettrodomestico: non tutti i programmi, infatti, sono uguali. 

Anche se non c’è una regola generale, spesso è bene attenersi a quanto indicato sull’etichetta dell’indumento. Qualora invece non vi fosse l’etichetta o questa si presentasse scolorita, ci si può attenere ai programmi già impostati.

Ad esempio, tessuti come il cotone o il lino se puri e bianchi possono essere anche lavati ad altissime temperature come 90°C. Un capo in cotone più leggero o misto ad altri elementi, dovrà invece essere lavato a non più di 60°C. I capi colorati in cotone andranno a 40°C, mentre i sintetici e i delicati andranno, infine, lavati non oltre i 30°C: alla stessa temperatura andranno i capi in lana.

Come fare la lavatrice