Come cucinare gli arrosticini di pecora

Come cucinare gli arrosticini di pecora? Ecco i segreti delle nonne abruzzesi per cuocerli in modo perfetto!

Gli arrosticini di pecora sono un piatto tipico della cucina abruzzese. Sono formati da un lungo stecchino sul quale viene infilzata la carne e vanno mangiati proprio come se fossero spiedini. Viene utilizzata sia la parte grassa che quella magra della carne e, tagliata in cubetti di circa 1 cm, viene infilata sugli appositi stecchini.

Secondo la tradizione andrebbero cotti su delle braci apposite strette e lunghe chiamate fumacelle, ma, in mancanza, le classiche braci o i barbecue andranno benissimo lo stesso.

Ecco quali sono i segreti delle nonne abruzzesi per una cottura davvero impeccabile.

Arrosticini di pecora: i segreti per cucinarli buonissimi

Come cucinare gli arrosticini di pecora

La prima cosa da fare per preparare questa deliziosa pietanza in gran quantità sarà procurarvi gli ingredienti della tradizione. Ecco le indicazioni sulla cottura per chi deciderà di utilizzare circa 800gr di carne.


LEGGI ANCHE: Cuocere gli asparagi al microonde: ecco come farli buonissimi


Vi occorreranno:

  • un rametto di rosmarino
  • sale fino
  • il succo di mezzo limone
  • pepe nero q.b.
  • olio extravergine di oliva

Una volta accesa e fatta scaldare la brace o la griglia, potrete passare al procedimento: assicuratevi sempre che la fiamma si bassa!

Il procedimento

Una volta tagliata la carne nei famosi cubetti e formati gli spiedini, gli arrosticini di pecora andranno disposti in fila su un vassoio. Andranno successivamente bagnati con il succo di limone e con un pò di olio extravergine d’oliva. Successivamente spolverare anche con il sale e il pepe.


LEGGI ANCHE: Come fare i Dorayaki, i dolci di Doraemon: i trucchi della ricetta


Una volta conditi, gli spiedini andranno lasciati risposare per un massimo di 15 minuti: la carne sarà così insaporita in modo eccezionale.

Dopo la marinatura, andranno adagiati sulla brace e fatti cuocere 2 o 3 minuti per lato, avendo cura di rigirarli spesso e di tenere sempre la fiamma bassa. Durante la cottura, inoltre, andranno spesso strofinati con il rametto di rosmarino in modo da insaporire ulteriormente la carne.

Una volta cotti, andranno serviti caldissimi e così gustati.

Come cucinare gli arrosticini di pecora