bagaglio mano regole

Bagaglio a mano e voli low cost: le nuove regole. Tutte le informazioni aggiornate.

È arrivato il periodo delle vacanze estive e molti hanno già prenotato il proprio viaggio o lo stanno prenotando con le offerte last minute. Le occasioni sono davvero tantissime. Dopo un anno chiusi in casa per la pandemia, c’è tanta voglia di viaggiare e i tour operator insieme alle compagnie aree stanno lanciando numerose offerte di viaggi a prezzi scontati.

Molti italiani torneranno a volare con le compagnie low cost, per andare al mare in Italia, o all’estero, o tornare nelle regioni di origine. Prima di prenotare il vostro biglietto, però, dovete sapere che alcune compagnie hanno cambiato le regole sul bagaglio a mano. Pertanto se avete in programma di portare con voi solo un piccolo trolley, con pochi oggetti, da portare in cabina, senza dover pagare il supplemento per il bagaglio in stiva, dovete fare molta attenzione con chi prenotate il viaggio, perché alcune compagnie aree non permettono più di portare gratuitamente un bagaglio a mano in cabina, a meno che sia una borsa piccola. Ecco tutto quello che dovete sapere.

LEGGI ANCHE: VACANZE, COME FARE LA VALIGIA PERFETTA, I CONSIGLI UTILI

Bagaglio a mano e voli low cost: le nuove regole

bagaglio mano regole

Dopo avervi elencato tutti gli oggetti che si possono e non si possono portare nel bagaglio a mano per l’aereo, vi segnaliamo quali compagnie aeree low cost hanno cambiato le loro regole sui bagagli.

Come sapranno tutti quelli che viaggiano spesso, ormai da qualche anno le compagnie Ryanair e Wizz Air non consentono più di portare in cabina gratuitamente un bagaglio a mano come il trolley, aggiuntivo a una borsa normale e da riporre nella cappelliera.

Questa soluzione veniva scelta da moltissime persone, soprattutto giovani, per risparmiare sui costi dei bagagli imbarcati. Si portava a bordo il trolley, nelle dimensioni massime indicate dalla compagnia area, si infilava dentro tutto quello che si poteva e poi si portava anche una borsa più piccola o zainetto per gli oggetti personali. Il tutto senza pagare costi aggiuntivi.

Dal 2018, Ryanair e Wizz Air fanno pagare anche il bagaglio a mano trolley, tranne la borsa personale. Le opzioni sono due: pagare un supplemento, come il biglietto con imbarco prioritario che consente di portare il trolley in cabina, oppure imbarcare il bagaglio in stiva e pagare il prezzo ordinario.

Ryanair consente di portare in cabina gratuitamente una borsa di dimensioni massime di 40x25x20 centimetri, da riporre sotto al sedile di fronte al passeggero. Le dimensioni massime consentite da Wizz Air, invece, sono di 40x30x20 centimetri.

LEGGI ANCHE: VACANZA, COME SCEGLIERE LA META E PROGRAMMARE IL VIAGGIO

Le novità

Dallo scorso febbraio, anche la compagnia EasyJet ha cambiato le regole sul bagaglio a mano. In un periodo in cui a causa della pandemia non viaggiava quasi nessuno, se non per lavoro o necessità, quindi le nuove regole possono essere sfuggite a qualcuno. Comunque, anche sui voli low cost di EasyJet non è più possibile portare gratuitamente il trolley in cabina, ma solo una borsa più piccola, di dimensioni massime di 45x36x20 centimetri, da riporre sotto al sedile di fronte a quello del passeggero. Il trolley si può portare in cabina solo pagando un supplemento oppure pagando per il bagaglio ordinario in stiva.

La compagnia aerea Volotea, invece, ha lasciato gratuito l’imbarco del trolley bagaglio a mano, di dimensioni massime 55x40x20 centimetri, che si può portare con una borsa più piccola di dimensioni massime 35x20x20 centimetri e dovrà essere collocato sotto il sedile anteriore. Dal 17 giugno, tuttavia, il trolley o bagaglio a mano più grande dovrà essere imbarcato, gratuitamente, in stiva se non si ha il biglietto con imbarco prioritario.

LEGGI ANCHE: VACANZA LOW COST, I TRUCCHI PER PARTIRE SPENDENDO POCO

bagaglio mano regole