Quando esporsi al sole

L’esposizione al sole e l’abbronzatura sono un must dell’estate: ma quali sono gli orari giusti e quelli più sicuri per non scottarsi? Scopriamolo insieme!

La tintarella è l’obbiettivo di molte persone che amano esporsi al sole in spaggia o nei solarium d’estate. Addirittura c’è chi approfitta del proprio terrazzo per non perdersi neanche un solo raggio solare.

Tuttavia questa pratica comporta dei rischi, soprattutto se effettuata nelle ore più calde della giornata. Ecco quali sono gli orari giusti per non scottarsi: è importantissima un’esposizione sicura!

Quando esporsi al sole: ecco gli orari giusti

Quando esporsi al sole

Il sole fa bene al nostro corpo e al nostro spirito: ricco di vitamina D aiuta a fissare il calcio nelle ossa. Per questa ragione è sempre bene prenderne un pò nei mesi più caldi dell’anno.


LEGGI ANCHE: Proteggere i capelli colorati dal sole: i trucchi per un colore sempre perfetto


Tuttavia un’esposizione sbagliata e sregolata comporta numerosi rischi per la salute, soprattutto se avviene negli orari sbagliati. Ci sono, infatti, delle fasce orarie in cui è consigliato accogliere i raggi solari e delle fasce orarie in cui è sconsigliato perchè dannoso. Ecco quali sono gli orari giusti per un’esposizione sicura al sole!

Ad ogni modo, la parola d’ordine è sempre proteggersi con dei filtri adeguati!

Le fasce orarie per un’esposizione graduale

I giorni in cui bisogna fare attenzione al sole sono, di sicuro, i primi tre: la pelle è impreparata e il corpo ha bisogno di tempo per attivare adeguatamente la produzione di melanina. Inoltre, soprattutto per chi ha una pelle chiarissima e sensibile, il rischio di ustioni è davvero altissimo.


LEGGI ANCHE: Sole d’estate: come proteggere la pelle


Evitate assolutamente la fascia oraria che và da mezzogiorno fino alle quattro del pomeriggio: è quella più calda e con la concentrazione più rischiosa di raggi UV. In questo lasso di tempo è sempre bene stare la fresco: all’ombra dell’ombrellone o, perchè no, di un ristorante sulla spiaggia.

Via libera, con le giuste precauzioni, alla mattina e al tardo pomeriggio. Ricordate sempre che la regola per evitare scottature e insolazioni è sempre l’esposizione graduale: non bisognerà superare mai i 45 minuti di esposizione senza una pausa. 

Consigliato, invece, esporsi per 20 minuti: oltre questa soglia la produzione di melanina si blocca e potrebbero esserci solo danni per la pelle. Fate dunque una bella pausa o un bel bagno rinfrescante e riposatevi: dopo potrete disndervi nuovamente e ricominciare.

Quando esporsi al sole