Porri e cipollotti

Vi siete mai chiesti qual è la differenza tra un porro e un cipollotto? Scopriamo perchè questi due ortaggi non sono poi così simili.

Il porro e il cipollotto sono due ortaggi molto utilizzati in cucina per aromatizzare migliaia di pietanze o per preparare gustosi piatti. Dato che appartengono alla stessa famiglia derivante dalle cipolle, questi due ortaggi vengono spesso confusi tra di loro oppure si pensa che siano simili o uguali addirittura.

Coltivati addirittura nell’antico Egitto, ci sono delle differenze tra i due: ecco quali sono e come imparare a distinguerli l’uno dall’altro.

Porro e cipollotto: quali sono le differenze?

Porri e cipollotti

Questi due utilissimi ortaggi hanno proprietà organolettiche e morfologiche molto diverse l’uno dall’altro. I cipollotti sono commestibili solo nella parte del bulbo, mentre i porri nella parte bassa del fusto.


LEGGI ANCHE: Tagliare la cipolla senza piangere: i trucchi più efficaci


Anche la loro forma è diversa essendo l’uno molto più simile a una cipolla vera e propria rispetto all’altro.

Le differenze in cucina

Se il loro sapore è davvero molto simile, differenziandosi solo per la lieve delicatezza in più dei porri, il loro uso in cucina è davvero diverso.

Se i cipollotti possono essere cucinati in modo da diventare un vero e proprio contorno, i porri invece vengono generalmente sminuzzati e utilizzati per la creazione di zuppe o come guarnizione alle omelette o alle frittate.


LEGGI ANCHE: Come riutilizzare le cipolle germogliate: combatti lo spreco!


Entrambi contengono un’altissima percentuale di acqua, di minerali quali il calcio e il magnesio e di vitamina A. Anche il loro contenuto calorico è molto basso rendendoli adatti a qualsiasi regime alimentare, persino quelli più ristretti.

Sempre entrambi, infine, hanno in comune anche le proprietà e i benefici apportati al nostro corpo attraverso il consumo. In particolar modo sono notevoli le proprietà antisettiche e lassative dei due ortaggi, soprattutto quando consumati crudi e privi di condimenti o guarnizioni.

Porri e cipollotti