Come lavare le fragole

Come fare a lavare correttamente le fragole in modo da eliminare tutti i residui di pesticidi e parassiti? Ecco tutti i metodi per farlo al meglio.

Le fragole sono un frutto di stagione prelibato e zuccherino, una vera delizia per il palato. Un frutto relativamente legato alla bella stagione che, però, è consumabile quasi tutto l’anno grazie alla sua intensiva coltivazione nelle serre. 

Tuttavia, questi frutti sono tra i più contaminati dai pesticidi in assoluto: anche se l’ideale sarebbe cosumarne da agricoltura biologica, è comunque possibile rimuovere ogni residuo. Ecco come fare per lavarle correttamente.

Lavare correttamente le fragole: come rimuovere i residui dei pesticidi

Come lavare le fragole

Imparare a lavare correttamente la frutta è davvero importante: solo attraverso una corretta pulizia possono essere mandate via le tracce di pesticidi. In particolar modo, è importante lavare bene le fragole dato che, secondo recenti ricerche, sono tra i frutti più contaminati che portiamo a tavola.


LEGGI ANCHE: Succhi di frutta: le regole per un consumo sano


Ma non solo. Un corretto lavaggio permette di mandare via anche le tracce di eventuali batteri e parassiti presenti nella terra in cui sono coltivati o sulla superficie del frutto. Se il frutto non è biologico, dunque, seguite questi consigli e lavatele per bene!

Aceto e vino rosso

Per disinfettare correttamente una fragola, sarà necessario procurarsi una miscela composta da acqua e vino rosso o una miscela composta da acqua e aceto. Vi basterà immergere la frutta in un contenitore con un bicchiere d’aceto bianco e due bicchieri di acqua.


LEGGI ANCHE: Quante varietà di melone esistono e come riconoscerle?


Dovrete poi tenerli immersi per almeno 10 minuti e risciacquarle poi, delicatamente una ad una in modo da eliminare ogni traccia di parassiti o pesticidi. La stessa cosa potrà essere fatta con il vino rosso miscelandone le stesse quantità dell’aceto in acqua.

Bicarbonato di sodio

Questa magica sostanza così indispensabile nella nostra cucina è utile anche per eliminare la carica batterica presente sulla superficie della frutta che ingeriamo. Vi servirà, dunque, una miscela di acqua e bicarbonato di sodio. 

Andranno immersi i frutti in un contenitore colmo d’acqua al cui interno sarà stato sciolto un cucchiaio di bicarbonato per ogni litro d’acqua. Lasciate il tutto in immersione per almeno 15 minuti e risciacquatele singolarmente con estrema accuratezza.

Come lavare le fragole