ciliegie cestino

Le ciliegie sono uno dei frutti più apprezzati da adulti e bambini, per il sapore ma anche per la forma. Molto ricche di vitamine, scopriamone i diversi benefici.

Il nome deriva dal latino ceresia ed infatti in diversi dialetti la ciliegia è detta cerasa. Il frutto, che è una drupa, contiene un seme color legno e può avere forme dal tondo al cuore.

L’albero delle ciliegie è originario dell’Asia Minore ed appartiene alla famiglia delle Rosaceae. In realtà esistono due tipi principali di alberi:

  • il ciliegio dolce, il Prunus avium, che produce frutti rossi a polpa tenera (tenerine) e frutti rosso scuro, quasi neri, o rosso chiaro e polpa croccante (duracine).
  • il ciliegio acido, il Prunus cerasus, che produce le amarene, le marasche e le visciole.

Scopriamo insieme le diverse proprietà nutrizionali ed i molti benefici dei frutti del ciliegio dolce.

LEGGI ANCHE: FRUTTI ROSSI: QUALI SONO E PERCHE’ FANNO BENE ALLA SALUTE

Le ciliegie: proprietà nutrizionali

fiori ciliegie

Le ciliegie maturano sull’albero tra fine maggio e inizio luglio.

100 g di questo frutto contengono circa 16 g di carboidrati, 2 di fibre, 1 di proteine.

Importante è anche l’apporto di vitamine e sali minerali, tra cui la vitamina C, la vitamina A, il potassio, il fosforo, il calcio e il magnesio.

Come calorie, invece, siamo intorno a 63 calorie per 1 etto di prodotto.

Le ciliegie sono un’ottima fonte di melatonina e polifenoli.

LEGGI ANCHE: CONGELARE FRUTTA E VERDURA, I CONSIGLI PER NON SBAGLIARE

I benefici

Le ciliegie sono depurative, antinfiammatorie e “dimagranti“. Inoltre proteggono la pelle, fegato e occhi. 

La ricchezza in sali minerali determina nelle ciliegie notevoli proprietà:

  • il potassio è utile per pressione sanguigna e frequenza cardiaca
  • i polifenoli sono antinfiammatori potenti
  • la vitamina C protegge dai radicali liberi contrastando invecchiamento e rinforzando il sistema immunitario
  • la vitamina A è ottima per la vista
  • infine la melatonina regola il sistema nervoso e favorisce il sonno

Sono considerate “dimagranti” perché avendo poche calorie ma essendo dolci, soddisfano la voglia di dolce e se mangiate a digiuno aiutano nella dieta.

Come controindicazione c’è solo la possibile allergia e se si esagera possono avere effetti lassativi. La dose giornaliera è di circa 25 ciliegie.

Segreto: delle ciliegie si può usare tutto. I noccioli possono sono ottimi conduttori di calore e possono essere usati per creare una sorta di cuscino. I peduncoli, invece, possono essere cotti in tisane e bevuti per purificare i reni.

ciliegie