Acqua alle rose

L’acqua alle rose è un efficacissimo e secolare tonico per il viso: ecco come prepararlo in casa.

L’acqua alle rose è un antico rimedio delle nonne per una pelle fresca e profumata: dagli ingredienti semplicissimi, veniva utilizzata soprattutto per lenire la pelle. Ad oggi, questa portentosa acqua è ancora l’ideale per dare sollievo alla pelle dopo una giornata di intemperie, sole o smog.

Ecco la ricetta delle nonne per prepararla per una pelle giovane e a prova di stress!

Preparare l’acqua alle rose: il tonico fatto il casa

Acqua alle rose

Questo naturale tonico per il viso veniva preparato in grande quantità in primavera, dopo la raccolta dei fiori freschi nei roseti in fiore. Prepararla oggi, richiede una grande attenzione: serviranno, infatti, dei fiori privi di ogni impurità.


LEGGI ANCHE: Come realizzare una maschera contorno occhi fai da te


Vi occorreranno:

  • 1 tazza di petali di rosa
  • Una ciotola di vetro con coperchio
  • Una garza in cotone o lino
  • 500ml di acqua distillata
  • Un barattolo di vetro con coperchio ermetico

Il procedimento per la preparazione

La prima cosa da fare è lavare per bene tutti i petali, cercando di pulirli nel modo più accurato possibile. Tutte le impurità dovranno andare via.


LEGGI ANCHE: Come far sembrare il viso magro: 3 consigli sul make-up


Sul fornello, intanto, fate bollire l’acqua distillata in una pentola: giunta a bollore, dovrà essere versata nella ciotola di vetro in cui sono stati precedentemente messi i petali. Coprite con un coperchio e lasciate in infusione per 30 minuti.

Una volta raffredato il liquido dovrà essere filtrato con una garza di cotone o lino. L’acqua profumata andrà conservata nel barattolo di vetro con il coperchio: potrete aggiungere altri petali in questa fase.

Con questo procedimento, il vostro tonico per il viso sarà pronto e potrà essere utilizzato per un massimo di 10 giorni. 

Acqua alle rose