Come lavare i piumoni
Come lavare i piumoni

Come fare per lavare i piumoni prima di conservarli per il prossimo inverno? Con questi antichi consigli saranno profumatissimi!

Con l’arrivo della bella stagione e con l’innalzamento delle temperature è arrivato anche il momento di riporre i pesanti e caldi piumoni. Prima di riporli in attesa del prossimo inverno, tuttavia, questi dovranno essere lavati accuratamente. 

Nonostante questa operazione non sia così facile a causa delle eccessive dimensioni e del volume di queste coperte, farlo resta un’operazione necessaria. Ecco allora come fare a lavare i piumoni: seguendo questi antichi consigli saranno davvero puliti e profumatissimi.

Come lavare i piumoni: le operazioni necessarie prima di riporli

[caption id="attachment_10249" align="alignnone" width="740"]Come lavare i piumoni Come lavare i piumoni[/caption]

La prima cosa da fare prima di procedere con il lavaggio stagionale delle vostre coperte è quella di leggere l’etichetta: farlo è fondamentale per preservarli nel tempo. Molti piumoni, infatti, non possono essere lavati nè in acqua nè in lavatrice: per questo è importante capire prima le istruzioni per il lavaggio. 


LEGGI ANCHE: Come lavare le trapunte in modo efficace: i consigli utili


Una volta letta e capita a fondo l’etichetta si potrà procedere tranquillamente con il lavaggio a mano o in lavatrice.

Il lavaggio a mano

Lavare le vostre coperte a mano è di sicuro la scelta migliore da fare: sia perchè preserverà la bellezza della coperta sia perchè si tratterà dell’alternativa più ecologica. Questa faticosa operazione, tuttavia, sarà agevolata se avete a disposizione una vasca da bagno da poter utilizzare.

La vasca dovrà essere riempita con dell’acqua tiepida in cui andranno lasciati sciogliere tre cucchiai di bicarbonato di sodio uniti a un bicchiere di aceto di vino bianco. Per un profumo più piacevole, se volete, potranno essere aggiunte anche delle scaglie di sapone di Marsiglia.

Immergete a questo punto la coperta e lasciatela in ammollo per almeno 20 minuti: scaduto questo tempo dovrà essere aperto il tappo e lasciata scorrere via l’acqua sporca.


LEGGI ANCHE: Come asciugare i piumini nell’asciugatrice senza rovinarli


Questo procedimento andrà ripetuto più volte fin quando l’acqua non sarà limpida: a questo punto dovrete cercare di eliminare al meglio l’acqua in eccesso e, infine, di stenderlo. 

Il lavaggio in lavatrice

Qualora il vostro piumone sia troppo sporco, allora è necessario un lavaggio in lavatrice: questa opzione, tuttavia, sarà riservata solo a quelle coperte che riescano ad entrare nel cestello.

Nella vaschetta del detersivo andrà aggiunto del sapone di Marsiglia liquido insieme a una mezza tazza di bicarbonato di sodio che dovrà essere ben sciolto nel sapone. Imposate, successivamente, il lavaggio con un programma delicato ad un massimo di 30°C e la centrifuga ad un massimo di 900 giri. 

[caption id="attachment_10250" align="alignnone" width="740"]Come lavare i piumoni Come lavare i piumoni[/caption]