rinnovare cucina

Come rinnovare una cucina vecchia in poche mosse: i consigli utili.

La vostra cucina è diventata troppo vecchia e avrebbe bisogno di essere cambiata o rinnovata ma non avete soldi da spendere? Nessun problema, con qualche piccolo intervento e alcuni trucchi potrà tornare come nuova o cambiare radicalmente aspetto.

Avrete una cucina bellissima e non avrete speso praticamente nulla o pochissimo. Ecco qualche idea pratica e originale su come intervenire.

LEGGI ANCHE: SPUGNE DA CUCINA: ATTENZIONE AI BATTERI! QUANDO CAMBIARLE

Rinnovare una cucina vecchia: i consigli pratici

rinnovare cucina

Quando avete bisogno di rinnovare la vostra cucina ma non avete molti soli da spendere per ristrutturarla e tanto meno per comprarne una nuova, quello che dovete fare è tirare fuori la vostra inventiva e il senso pratico. Con alcuni interventi mirati, che potete fare da soli, e alcune decorazioni originali potete ottenere risultati grandiosi che sorprenderanno anche chi viene a farvi visita.

Coraggio, dunque, armatevi di fantasia, copiate qualche idea agli influencer o agli arredatori di grido, studiatevi bene tutte le idee e proposte originali sul web, procuratevi tutta l’attrezzatura necessaria e infine rimboccatevi le maniche.

Le idee pratiche e originali

Dipingere. Una delle prime cose da fare per rinfrescare la vostra cucina è dare una bella pitturata. Le pareti potrebbero essersi annerite o ingiallite, con i vapori e i fumi di forno e fornelli, e già ridipingere i muri darà un nuovo aspetto. Con un po’ di pazienza e dopo esservi preparati bene dipingere da soli. Alle volte anche i vostri mobili delle cucina potrebbero aver bisogno di essere tinteggiatati se sono in legno. In questo caso dovete prima scartavetrarli per bene, togliendo la vernice vecchia, e poi dipingerli. Sarà un gran lavoro ma il risultato vi darà grandi soddisfazioni, sarà come aver cambiato i mobili della cucina.

Tavolo. Se la cucina è molto vecchia ma i mobili sono ancora funzionali, oltre a ridipingerli se sono in legno, potete dare un tocco di novità acquistando un nuovo tavolo. La spesa non sarà eccessiva e avrete dato una svolta al look della vostra cucina. Oltre che nei negozi di arredamento o i grandi store, dove trovare pezzi low cost, potete cercare nei mercatini dell’usato.

Mensole. Se avete spazio sulle pareti oppure avete dei vecchi pensili da buttare via perché troppo vecchi e usurati, potete montare delle mensole. Riempirete una parete vuota, dove ricavare nuovo spazio per gli oggetti, o sostituirete i vecchi pensili spendendo poco.

Punti luce. L’illuminazione può cambiare l’aspetto a una stanza. Per rinnovare la vostra cucina, cambiare lampadari, lampade e punti luce. Buttate via quel vecchio neon, che fa una orribile luce da obitorio, oggi ci sono le luci a led per risparmiare sulla bolletta, belle, luminose ed economiche. Studiate una illuminazione calda per la vostra cucina, visto che è il luogo dove trascorrete gran parte della giornata.

Decorazioni. Infine, anche se non potete fare grossi interventi di ristrutturazione alla vostra cucina potete abbellirla con le decorazioni. Appendete ovunque strofinacci colorati, in stile campagnolo, patchwork o quelli che trovate nei negozi di souvenir con le immagini dei luoghi di vacanza. Appendete alle pareti piatti colorati in ceramica, pentole in rame e cesti di vimini. La vostra cucina apparirà più calda e accogliente. Anche le piante sono consigliate, specialmente quelle aromatiche che saranno anche utili.

LEGGI ANCHE: COME RIVERNICIARE LE PIASTRELLE? I SEGRETI PER CAMBIARE ASPETTO A CUCINA E BAGNO

rinnovare cucina