germogli di soia

I germogli di soia sono molto importanti per la nostra alimentazione e salute. Scopriamone tutti i segreti.

I germogli sono il prodotto del seme, i primi ramoscelli che nascono della pianta.

La soia è una leguminosa, come i ceci e i fagioli, ma più digeribile e più ricca di vitamine e sali minerali. Il suo consumo si è diffuso anche da noi occidentali dopo che diversi studi su popolazioni asiatiche ne hanno dimostrato i benefici in termini di salute.

Scopriamo insieme perché fanno bene.

LEGGI ANCHE: COME RIUTILIZZARE LE CIPOLLE GERMOGLIATE: TUTTI I SEGRETI

I germogli di soia: nutrienti e proprietà

SOIA FAGIOLI

In generale i germogli sono alimenti vivi nei quali sono concentrati i nutrienti della pianta dal cui seme nascono.

Sono alimenti con moltissime vitamine, sali minerali e fibre, poco calorici, ricchi di acqua e per questi motivi sono consigliati e considerati come veri e propri integratori alimentari naturali.

100 gr di prodotto, pari a meno di 50 Kcal, sono composti da:

  • 86% di acqua
  • 6% di proteine
  • 1,4% di lipidi
  • 3% di carboidrati
  • 3% di zuccheri

Inoltre come sali minerali e vitamine vi troviamo soprattutto:

  • potassio
  • fosforo
  • calcio
  • sodio
  • vitamina C

LEGGI ANCHE: COME CONSERVARE LE PATATE PER NON FARLE GERMOGLIARE

Benefici

I germogli di soia, grazie alle loro proprietà nutrizionali, favoriscono:

  • la digestione
  • la diuresi
  • il benessere intestinale
  • la buona riuscita delle diete.

I germogli inoltre contengono anche la lecitina, una sostanza che la nemica più importante del colesterolo. Inoltre è ottima anche nel trattamento delle malattie del fegato.

Oltre alla lecitina, i germogli di soia contengono anche i fitoestrogeni, sostanze naturali molto utili nel trattare i sintomi della menopausa. Si tratta di sostanze delle piante che svolgono una funzione ormonale simile agli estrogeni prodotti da noi, aiutando il corpo a contrastare gli effetti dei sintomi della menopausa nelle donne. Importante in questo caso è anche la flora batterica intestinale di chi li assume.

Dove trovarli e come prepararli

I germogli possono essere acquistati o prodotti in casa, tramite apposite procedure di coltivazione molto semplici.

Consiglio: se li acquistate, previlegiate quelli derivanti da colture biologiche.

Circa il consumo, possono essere mangiati sia cotti che crudi, anche se crudi mantengono meglio le loro proprietà.

Consiglio: è preferibile scottarli pochi minuti prima di consumarli.

ZUPPA GERMOGLI DI SOIA