cambiare piastrella rotta
Come cambiare una piastrella rotta: i consigli

Come cambiare una piastrella rotta: i consigli pratici e facili.

Può capitare purtroppo che una delle piastrelle del nostro bagno o della nostra cucina si rompa e  non possa essere aggiustata.

Può presentarsi una crepa, che potete provare a riempire con della colla specifica, ma resterà il segno. Se non volete tenere una piastrella con una spaccatura o se questa è irrimediabilmente rotta, andrà sostituita.

Prima di chiamare il piastrellista e spendere soldi, potete provare a fare da soli. Non è un lavoro troppo difficile, basta fare attenzione e usare alcuni accorgimenti. Ecco come dovete fare.

LEGGI ANCHE: COME RIVERNICIARE LE PIASTRELLE? I SEGRETI PER CAMBIARE ASPETTO A CUCINA E BAGNO

cambiare piastrella rotta
Cambiare una piastrella rotta (Foto di Michal Jarmoluk da Pixabay)

Come cambiare una piastrella rotta: consigli pratici

La prima cosa da fare è verificare il danno alla piastrella e decidere come intervenire. Solitamente, in ogni casa sono presenti alcune piastrelle avanzate del pavimento e delle pareti di bagno e cucina, in modo da avere dei pezzi di ricambio in caso di rottura. In questo modo avrete una piastrella dello stesso materiale, colore e stile della piastrella rotta. Altrimenti dovrete acquistarne una il più possibile simile o farvela fare su misura.

Una volta che avete la vostra piastrella sostitutiva, dovete rimuovere quella rotta. Se la piastrella è spaccata e alcuni pezzi si sono già distaccati, dovete rimuovere quelli rimasti incollati con uno scalpello e un martello. Fate attenzione a dare dei piccoli colpi, perché le piastrelle, soprattutto quelle delle pareti sono delicate e soggette alle vibrazioni. In caso di colpi troppo violenti potrebbero danneggiarsi le piastrelle vicine.

Se invece sulla piastrella è presente solo una crepa o qualche piccola spaccatura sui bordi, sarà necessario usare un trapano per spezzare la struttura. Fate alcuni buchi sulla piastrella, poi staccate i pezzi sempre con lo scalpello e il martello

Quando avrete staccato tutti i pezzi della piastrella rotta, eliminiate o residui con un raschietto. Pulite bene anche dalla polvere e dai residui della vecchia colla. Una volta pulita bene la sede della piastrella, arriva il momento di attaccare quella nuova.

Applicare la piastrella nuova

Per incollare la nuova piastrella al pavimento o al muro potete scegliere una colla specifica per l’edilizia, per pareti in muratura e ceramica oppure il silicone universale, pratico e facile da applicare. La colla o il silicone vanno stesi direttamente sulla parte posteriore della piastrella che poi applicherete al muro, fissandola bene.

Premete con le mani la piastrella, poi appoggiate sopra un listello di legno e battete con piccoli colpi di martello. In questo modo dovrebbe fissarsi. Per un risultato migliore potete appoggiare un bastone o lungo listello di legno sulla piastrella incollata al muro, fissandolo sulla parete opposta. Mentre per la piastrella del pavimento basta mettere un peso sopra.

Quando la piastrella sarà asciutta, rifinite le fughe con un prodotto specifico.

LEGGI ANCHE: COME RIMUOVERE IL SILICONE IN MODO FACILE E VELOCE

[caption id="attachment_7284" align="alignnone" width="740"]cambiare piastrella rotta Applicare una piastrella[/caption]