Togliere il silicone
Come rimuovere il silicone in modo facile e veloce

Ecco come rimuovere il silicone in modo facile e veloce dalle mani, dai vestiti, dai vetri e su altre superfici; vediamo come fare. 

Il silicone viene utilizzato spesso in vari lavori domestici come adesivo e sigillante. Ad esempio è perfetto per non far penetrare nelle piccole fessure acqua ed umidità con conseguente formazione di muffa soprattutto in bagno ed in cucina.

E’ un polimero che resiste nel tempo e per questo motivo se lo vogliamo rimuovere non è sempre facile. Per rimuoverlo in modo facile e veloce e senza rovinare le superfici bisogna seguire dei facili passaggi.

Rimuovere il silicone: piccoli trucchetti da mettere in atto

[caption id="attachment_6081" align="alignnone" width="740"]Togliere il silicone Come rimuovere il silicone in modo facile e veloce[/caption]

Se abbiamo fatto un lavoro di fai da te e per errore abbiamo sporcato un poco d’ovunque bisogna cercare di toglierlo il prima possibile. In base al materiale della superficie dobbiamo intervenire in modi diversi.

Se ci siamo sporcati le mani, un classico e quindi meglio usare sempre dei guanti, dobbiamo toglierlo quando è ancora fresco usando un cartone o dei fogli di plastica resistenti. Basterà passarla tra le mani in modo energico e verrà via. Se invece ci siamo sporcati i vestiti, prima di procedere con il normale lavaggio si dovranno pretrattare. Un pò come si fa con la gomma da masticare, si mette il capo in congelatore per qualche ora e poi grattare via con un coltello non seghettato e poi tamponare con dell’alcool denaturato.

Come togliere il silicone dalle superficie: vetro, piastrelle e legno

Nel caso in cui abbiamo sporcato dei vetri si spruzza sulla superficie dell’alcol denaturato e lo si lascia agire per qualche minuto. Poi con una spatola, meglio se di plastica per evitare graffi indesiderati, si rimuove definitivamente. Se rimangono degli aloni rifare una passata con dell’alcol.


LEGGI ANCHE: Eliminare l’umidità nel bagno: con queste piante è possibile!


Se, invece, abbiamo sporcato le piastrelle tipo quelle del bagno vicino ai sanitari, ci dobbiamo procurare un phon con un’elevata potenza e riscaldare il silicone per ammorbidirlo. Quando sarà morbido si spruzza con dell’acqua calda e piano piano lo si rimuove. In alternativa si devono usare sostanze più aggressive; come l’acetone, l’acqua ragia o lo sgrassatore per il forno.

Per toglierlo dal legno ci verrà in aiuto l’aceto bianco di mele o di vino. Con un panno umido imbevuto di aceto si passa con delicatezza sul silicone che paino piano verrà via.

[caption id="attachment_6080" align="alignnone" width="740"]Togliere il silicone Come rimuovere il silicone in modo facile e veloce[/caption]