Ferie: il tuo datore di lavoro non può decidere quando le devi prendere, cosa succede

Il tasso delle ferie rappresenta un vero e proprio enigma per molti lavoratori, sul quale bisogna stare molto attenti a non fare scegliere i giorni in questione dal proprio datore… ecco perché.

Nel corso degli anni sono state numerose le azioni messe in atto in campo legislativo in relazione alla tutela del lavoratore da un punto di vista finanziario che pratico, così come rappresentato nel caso delle ferie sul quale si è discusso ampiamente sotto diversi punti di vista.

Ferie come chiederle - NonSapeviche

Un esempio pratico per capire quanto stiamo dicendo è rappresentato dalla possibilità di liquidare le ferie accumulate che non possono più essere prese dal lavoratore così come previsto dalla legge ma in relazione a solo determinati casi eccezionali, oppure la concessione di poterle accumulare sul piano nell’anno successivo e provvedere così di conseguenza a prenderle durante il tempo di lavoro.

Ferie: il lavoratore deve scegliere quando usarle

Come abbiamo avuto modo di spiegare precedentemente, nel corso degli anni si è parecchio discusso sulla possibilità di poter rinunciare alle ferie in cambio di una monetizzazione di queste, così come previsto solo in alcuni casi specifici determinati dalla legge sul rapporto tra lavoratore dipendente.

Ferie come chiederle - NonSapeviche

In ogni caso, le ferie devono essere gestite dal lavoratore in totale autonomia in quanto si tratta di un diritto irrinunciabile e che non può essere ostacolato in alcun modo dal proprio datore di lavoro.

Ordinanza della Cassazione

La conferma di quanto detto arriva da una recente ordinanza emessa dalla Cassazione è riportata così dal portale Leggepertutti.it.

Ferie come chiederle - NonSapeviche

In particolar modo, nel portale in questione è possibile leggere i seguenti principi relativi all’ordinanza della Cassazione: “Uno, il titolare di un’azienda non può determinare come e quando vuole il periodo di fruizione delle ferie dei suoi dipendenti senza tenere conto delle loro esigenze. Due, se le decisioni prese dal datore non consentono al dipendente di programmare i giorni di riposo, il monte-ore decurtato dalla busta paga deve essere ripristinato. Ma vediamo cosa dice la legge riguardo alle ferie e come si è espressa la Suprema Corte in merito”.