Esame delle urine, ecco perché vengono richiesti

L’esame delle urine è molto utile per riuscire a prevenire una serie di malattie. Scopriamo insieme perchè vengono richiesti.

Molto spesso, i medici consigliano di sottoporsi all’esame delle urine per riuscire ad identificare in maniera corretta la presenza di determinate malattie e dunque per poter escludere altre.

Esame delle urine, ecco perché vengono richiesti

Ciò detto, scopriamo insieme nello specifico la ragione per cui viene richiesto questa tipologia di esame. Come molti di voi già sapranno, l’arma più efficace per combattere le malattie è la prevenzione. L’esame in questione difatti risulta essere un valido strumento per mantenere il proprio organismo in salute.

Esame urine: ecco quando si effettua e come

Esame delle urine, ecco perché vengono richiesti

In particolare, l’esame delle urine può essere efficace nella prevenzione di malattie che interessano principalmente reni e fegato. Non solo, questa tipologia di esame può essere estremamente utile anche per individuare in maniera tempestiva l’eventuale presenza di un’infezione. In particolare, si tratta di un test che viene eseguito su un campione di urina e può essere richiesto dal proprio medico per individuare disturbi di carattere metabolico, disturbi ai danni dei reni e anche come controllo generale.

Per prepararsi al meglio, bisogna eseguire in maniera corretta l’esame. Di conseguenza, può essere utile sapere che le urine devono essere raccolte la mattina presto, appena svegli. Il consiglio è quello di evitare di mangiare almeno dieci ore prima dalla raccolta e quest’ultima non va effettuata mai se è in atto il ciclo mestruale. Gli esperti consigliano di attendere almeno 3 giorni dalla fine delle mestruazioni per evitare che l’esame risulti falsato.

Ciò detto, è molto importante sapere anche quali sono i cibi che consentono di preservare la salute dei nostri reni e del fegato. A tal proposito, gli esperti consigliano di bere la giusta quantità di acqua. In particolare, la dose giornaliera consigliata è di almeno 2 litri di acqua. Oltre a ciò, si consiglia il regolare consumo di ananas, mirtilli e in generale i frutti di bosco, nonché di ciliegie, uva e, infine, cetrioli. Ad ogni modo, quello in esame è un test assolutamente consigliato nel caso in cui si sospetti un’infezione ai danni delle vie urinarie, disturbi al fegato o ai reni o anche solo come semplice controllo generale.