Covid è di nuovo allarme se non facciamo questo

Covid è di nuovo allarme se non facciamo questo. La curva dei contagi torna a salire e preoccupa gli esperti

Negli ultimi mesi le misure di sicurezza anti-covid che ci hanno accompagnato sin dagli inizi della pandemia sono state progressivamente aumentate, portando ad un lento ritorno alla normalità. Merito della curva dei contagi che si era abbassata lasciando fiducioso il governo in merito all’andamento del Covid.

covid è di nuovo allarme se non facciamo questo 09072022 Nonsapeviche

Nelle ultime settimane, però, le curve sono tornate a salire, e sebbene grazie alla campagna di vaccinazione e alla minore aggressività delle nuove varianti la situazione non sia neanche lontanamente paragonabile a quella del passato, sono in molti a chiedere una maggiore cautela.

Covid, la curva dei contagi cresce: ecco perché servono di nuovo le mascherine

covid è di nuovo allarme se non facciamo questo 09072022 Nonsapeviche

Al centro del dibattito, in particolare, l’utilizzo delle mascherine. Da qualche settimana ormai l’utilizzo dei dispositivi di protezione delle vie respiratorie non è più obbligatorio nella maggioranza dei posti, e basta fare un giro per le città per accorgersi di come sembri davvero di essere tornati alla normalità. Solo una persona su 10 infatti porta le mascherine nei luoghi pubblici.

Per questo gli esperti sono tornati ad invitare a maggiore cautela. Il virus sta lentamente riprendendo campo, ed è quindi necessario contenere la circolazione. L’unico modo per farlo sono appunto le mascherine, ancora oggi il principale modo per proteggersi dal Covid.

Secondo i dati comparativi del 6 Luglio 2021 e del 6 Luglio scorso, lo scorso anno su cento tamponi solo uno era positivo, su 177.977 tamponi vi fu un rapporto dello 0,6%. Quest’anno invece con il doppio dei tamponi (380.035) positività al 28,4%. In pratica un tampone ogni 4 dà esito positivo. Dai 41.840 i positivi dello scorso anno si è passati all’oltre il milione di quest’anno. Rispetto allo scorso anno di questo periodo i contagi insomma sono cresciuti incredibilmente, anche se fortunatamente i numeri di ospedalizzazioni e decessi non sono cresciuti con altrettanta intensità.

Gli esperti invitano dunque alla cautela, e alla protezione soprattutto dei soggetti più fragili. Sebbene ad oggi il governo non sembri intenzionato a ripristinare l’obbligo delle mascherine, è comunque bene fare appello al proprio senso di responsabilità e ricordarsi di portare la mascherina nei luoghi al chiuso e particolarmente affollati per evitare che il virus continui a propagarsi e a diffondersi. In caso continui il trend di queste settimane c’è possibilità che si debba poi ritornare a maggiori restrizioni.