Bonus 200 euro ecco il calendario per la riscossione

Bonus 200 euro, ecco il calendario per la riscossione. Si parte con i pensionati: tutte le date in cui verrà erogato

Lo stato per aiutare le famiglie italiane a fronteggiare la crisi economica conseguente alla pandemia e i rincari dovuti alla guerra in Ucraina ha predisposto diversi incentivi economici destinati ai cittadini. Tra questi anche il bonus da 200 euro previsto una tantum per lavoratori dipendenti e autonomi, pensionati e disoccupati.

Bonus 200 euro ecco il calendario per la riscossione 06072022 Nonsapeviche

Il contributo, previsto dal Decreto Aiuti di Maggio, verrà accreditato alle famiglie italiane proprio a partire dal mese di Luglio, e l’Inps ha già predisposto una sorta di calendario entro cui il bonus verrà erogato.

Bonus 200 euro, ecco quando le diverse famiglie riceveranno il Bonus

Bonus 200 euro ecco il calendario per la riscossione 06072022 Nonsapeviche

A ricevere per prima il bonus saranno i pensionati. I 200 euro verranno accreditati sui conto postale o bancario di chi rientra nei requisiti dell’incentivo entro il prossimo 7 Luglio. Poi sarà il turno dei percettori di reddito di cittadinanza, che otterranno il bonus in automatico entro il prossimo 15 o 27 Luglio, a seconda del tipo di domanda per il reddito.

Il resto delle categorie dovrà invece presentare la domanda per ricevere i 200 euro tramite l’apposita sezione sul sito dell’INPS. Lavoratori autonomi, co.co.co. e lavoratori stagionali dovranno presentare la loro richiesta. Per gli autonomi le tempistiche del bonus non sono ancora note, si attende infatti la decisione del governo e la comunicazione delle modalità con cui inviare la richiesta. Mentre i co.co.co riceveranno il sussidio ad Ottobre.

I lavoratori dipendenti invece dovranno presentare al proprio datore di lavoro un’autocertificazione, e riceveranno poi il bonus nella busta paga. I lavoratori privati dovranno presentare la domanda al datore entro metà Luglio. Per i lavoratori del settore pubblico non sarà necessaria autocertificazione, ma riceveranno il contributo nel cedolino gestito da NoiPA. Dovrebbero entrambe le categorie ricevere l’incentivo nella busta paga di Agosto. I disoccupati riceveranno invece il sussidio ad ottobre con il loro l’assegno mensile.

In ogni caso le domande inviate verranno sottoposte ad accurate verifiche che certifichino il rispetto dei requisiti richiesti alle diverse categorie per accedere al bonus. Indispensabile un reddito annuale minore di 36.000 euro. Per tutti i dettagli sui diversi requisiti del bonus e per maggiori informazioni sulle sue modalità di erogazione potete comunque consultare l’apposita sezione sul sito del governo, dove sono indicati in dettaglio tutte le informazioni legate al bonus.