Lavaggio dei capi delicati: tutti i simboli spiegati

Riuscire a lavare i propri capi in modo corretto è un’azione che deve essere messa in atto in modo accurato e molto attento, soprattutto se facciamo riferimento al lavaggio dei capi delicati.

Imparare al lavare nel modo corretto ai propri capi implica anche riuscire a capire i vari simboli che sono disegnati nelle etichette ok si trovano nella nostra lavatrice, il tutto al fine di trovare un perfetto equilibrio tra entrambe le etichette e fare in modo che il lavaggio dei capi delicati avvenga nel migliore dei modi.

Ecco di seguito alcuni piccoli consigli per imparare a capire velocemente quali sono i simboli che troviamo nelle etichette dei vestiti, e come riuscire così comprenderli e realizzare il lavaggio perfetto.

Lavaggio capi delicati: ecco perché bisogna stare molto attenti

Effettuar il lavaggio dei capi soprattutto se delicati è un’azione che non deve essere fatta assolutamente a cuor leggero, ma durante il quale è necessario fare riferimento all’etichetta che troviamo su ogni vestito dato che tutti non possono essere semplicemente lavati in casa e quindi usufruendo della lavatrice oppure costretti a fare un lavaggio a mano.

Infatti, è bene ricordare che diverse etichette nei vestiti spiegano non solo le modalità secondo cui deve essere lavato il capo di riferimento ma anche se è il caso di lasciare un’incombenza del genere alle tintorie.

Saper leggere le etichette dei vestiti

Come abbiamo avuto modo di spiegare recentemente, al fine di ottenere un capo lavato nel migliore dei modi è importante imparare a leggere le etichette che simboleggiano il lavaggio semplice, quando candeggiare, se poter usare l’asciugatrice o prediligere la stiratura, insieme ai casi in cui questa è completamente esclusa. Infine, l’etichetta indicherà anche se il capo di riferimento potrà essere semplicemente lavato in casa oppure far riferimento ad un lavaggio a sé come sei nato da una tintoria.

Un esempio pratico per capire quanto stiamo dicendo è rappresentato dalle foto che vi proponiamo di seguito:

– lavaggio a mano ho in lavatrice con escalation dei gradi consentiti

[caption id="attachment_59676" align="aligncenter" width="740"]
– il triangolo come simbolo della candeggina dove concessa e dove invece deve essere bandita totalmente e non solo, dato che il triangolo barrato con delle linee fa riferimento all’utilizzo di un prodotto a base di ossigeno e senza cloro

– asciugatura normale ho in asciugatrice a seconda dei programmi delineati nei vari quadratini connetto riferimento a quelli che troverete nel vostro elettrodomestico

– simbolo della stiratura in riferimento ai programmi e quando questa deve essere assolutamente eliminata

– simbolo del lavaggio a secco che la tintoria dovrà guardare molto attentamente e selezionare così il giusto programma per il capo portato da cliente.