E’ importante conoscere la differenza tra polmonite e broncopolmonite. Riconoscere i sintomi infatti può salvarci la vita.

Non tutti sono a conoscenza del fatto che la polmonite si distingue dalla broncopolmonite. In poche parole non sono la stessa cosa e per questo presentano anche sintomi diversi. Questi tra le altre cose devono essere tempestivamente e correttamente distinti per evitare di andare incontro a problemi anche serie per la propria salute.

È polmonite o broncopolmonite: distinguerle può salvarci la vita

Ciò detto, ecco quali sono i sintomi relativi all’una e all’altra patologia. una diagnosi precoce può realmente salvarci la vita.

Polmonite o broncopolmonite: ecco le differenze

È polmonite o broncopolmonite: distinguerle può salvarci la vita

Mediante l’individuazione precoce dei sintomi relativi alle patologie in esame è possibile attuare una cura ben precisa e soprattutto corretta. Questo inevitabilmente consente anche di evitare conseguenze anche gravi causate dal complicarsi della malattia. La polmonite si verifica quando le cosiddette sacche polmonari accumulano liquido e pus  determinando un’infiammazione. In riferimento ai sintomi tra i più comuni ci sono raffreddore, tosse secca e grassa, febbre alta e, infine, difficoltà respiratorie.

In genere, nella polmonite a causare l’infiammazione è il batterio Streptococcus pneumoniae e lo Staphylococcus aureus. Tuttavia tra i responsabili ci sono essere anche il Mycoplasma pneumoniae, la Legionella pneumophila. In riferimento ai virus che causano la polmonite invece ci sono rinovirus come anche i coronavirus.

La broncopolmonite non è altro che un’infiammazione che interessa gli alveoli polmonari, i bronchi e i bronchioli. Essa, inoltre, va ad interessare anche il parenchima che rappresenta il tessuto dei polmoni. La predetta infiammazione è causata dall’entrata di virus o batteri negli alveoli che danno vita all’infezione. I più esposti alla patologia in esame sono  gli anziani e i bambini che tra l’altro sono anche quelli più vulnerabili. Per quanto concerne i sintomi, i più comuni sono una sensazione di malessere generale, un dolore a carico del torace che tende ad essere persistente e, infine, tosse. In sintesi, solitamente la polmonite è una malattia che può colpire entrambi i polmoni o uno solo e quando colpisce anche i bronchi prende il nome di broncopolmonite. Ciò detto, è molto importante individuare in maniera tempestiva i sintomi in modo tale da attuare le cure più adatte.