E’ in atto una nuova truffa per coloro che utilizzano whatsapp. Ecco tutti i dettagli che potrebbero rivelare che siete già stati colpiti.

Whatsapp è un app di messaggistica istantanea estremamente utile e funzionale che consente di restare in contatto con chi si vuole bene o semplicemente con i propri colleghi di lavoro in maniera molto facile, veloce e soprattutto totalmente gratuita.

Whatsapp circola una nuova truffa attenzione a questi dettagli, potresti essere già stato colpito

Ciò detto, è in atto una truffa ai danni degli utenti di questa applicazione. Ecco tutti i dettagli che potrebbero farvi scoprire di essere già stati colpiti da un hacker.

Whatsapp: ecco in cosa consiste la nuova truffa

Whatsapp circola una nuova truffa attenzione a questi dettagli, potresti essere già stato colpito

Rahul Sasi, fondatore e Ceo di un’azienda operante nel settore della sicurezza informatica, la CloudSEk, ha spiegato che la truffa in questione è messa in atto attraverso una serie di codici. Questi, di fatti, consentirebbero ai malfattori di impossessarsi del profilo Whatsapp nella piena inconsapevolezza da parte delle vittime.

Nel momento in cui le vittime ricevono una chiamata da numeri che cominciano con il codice 405 o 67 e un numero successivo a 10 cifre, potrebbe essere in atto una vera e propria trappola. Dopo la chiamata, difatti, l’hacker disconnette il profilo Whatsapp della vittima e se ne impossessa. In tal caso, il malfattore avrà il completo controllo dell’account. A tal proposito, infatti, il furto del profilo viene poi completato attraverso il codice di conferma che giungerà sul numero inserito dopo i codici.

Giunto a questo punto, il truffatore procederà con l’uscire dall’account del malcapitato e utilizzare lo stesso successivamente in piena autonomia. Ciò detto, l’obiettivo è quello di estorcere soldi contattando i contatti della vittima. Tra le altre cose, in passato sono già state messe in atto condotte simili anche se con altre piattaforme. Ad ogni modo, è molto importante fare attenzione a questa possibile truffa e proteggersi in maniera efficiente procedendo con l’abilitazione della verifica in due passaggi sull’app. In particolare, in questo modo sarà possibile impostare la password o anche il pin per poter accedere al servizio. Alla luce di quanto appena detto bisogna fare sempre molta attenzione e nel caso di anomali contattare la Polizia Postale che avvierà tutte le indagini del caso.