Nuovo allarme in vista dell’estate 2022: bisogna prestare attenzione al calabrone asiatico, un suo morso potrebbe avere degli effetti davvero molto pericolosi.

Ebbene sì, come abbiamo avuto modo di spiegare precedentemente, in vista dell’arrivo della bella stagione un nuovo allarme è stato lanciato per la presenza di insetti pericolosi che si aggirano indisturbati ma per i quali dobbiamo imparare a difenderci, anche quando vediamo un nido nei pressi della nostra abitazione o in una location troppo vicina al contatto con le persone.

Calabrone asiatico come segnalarlo - NonSapeviChe

Un esempio pratico per capire quanto stiamo dicendo, non a caso, è segnato dall’alveare per i quali bene o male tutti conoscono le pratiche per procedere alla segnalazione, ma come bisogna comportarsi nel caso di calabrone asiatico?

Come riconoscere il calabrone asiatico?

A destare la preoccupazione di numerose persone in Italia troviamo la presenza del calabrone asiatico, facile da confondere con una vespa ma dalle dimensioni più piccole, caratterizzata da una banda gialla e arancione verso il pungiglione. Inoltre, è bene ricordare che questa ha le estremità delle zampe colorate di giallo.

Calabrone asiatico come segnalarlo - NonSapeviChe

In tal senso, il consiglio è quello di prestare attenzione anche all’alveare del calabrone, qui dove la regina depone le sue uova che danno vita poi alla colonia. Si tratta di un nido che in un primo momento è delle dimensioni di 3 ad un massimo di 10 centimetri e che può arrivare alla dimensione di un metro.

Perché è necessario segnalare un nido di Calabrone e come fare

Imparare a riconoscere il calabrone asiatico, dunque, è importante per la natura degli insetti in quanto ritenuta pericolosa per la biodiversità in quanto considerato un insetto alieno, annoverato nella lista degli insetti invasivi perché si nutre degli impollinatori come api mellifere, insetti apoidei selvatici ed altri impollinatori.

Calabrone asiatico come segnalarlo - NonSapeviChe

Una volta riconosciuto il nido del calabrone asiatico e l’insetto di per sé aggirarsi indisturbato, quindi, il consiglio degli esperti è quello di provvedere a chiamare in causa gli apicoltori locali e fornire loro la posizione esatta di questo ‘alveare’. Gli apicoltori, con le dovute cautele del caso, saranno in grado di confermare che si tratta appunto di calabrone asiatico e provvedere alla rimozione in sicurezza del nido.