Sono in arrivo 1000 euro di bonus da parte del Governo. Ecco come fare richiesta e quali sono i requisiti per ottenerlo 

Il Governo Draghi sta introducendo una serie di bonus per contrastare la crisi energetica senza precedenti che sta colpendo le famiglie italiane. A causa del conflitto in atto in Ucraina, infatti, si sta assistendo ad un’inflazione alle stelle oltre che ad una serie di manovre speculative altrettanto dannose per i risparmi dei nuclei familiari.

1000 euro di bonus introdotti dal governo Draghi ecco come fare richiesta

Ciò detto, è in arrivo da parte del Governo Draghi un altro bonus da 1000 euro. Scopriamo insieme a chi è rivolto e come fare la richiesta per ottenerlo.

1000 euro di bonus: requisiti e modalità di richiesta

1000 euro di bonus introdotti dal governo Draghi ecco come fare richiesta

Il 2022 ha visto l’introduzione di molti bonus ad opera del Governo presieduto da Mario Draghi. A tal proposito, infatti, ne è in arrivo un altro da 1000 euro: si tratta del bonus Musica.  Questa in particolare è una misura destinata alle famiglie che iscrivono i figli dai 5 anni in su ad un corso per imparare a suonare uno strumento, ma non solo, anche a corsi di canto e così via. Per poter beneficiare del bonus però l’Isee 2022 deve essere inferiore ai 36.000 euro. Oltre questo limite, infatti, è prevista solamente una detrazione fiscale pari al 19 per cento sulle spese sostenute.

Oltre a questo, è previsto anche un bonus rivolto ai lavoratori fragili sempre del valore di 1000 euro. In questo caso, non sono previsti limiti di Isee, tuttavia, è destinato soltanto ai soggetti che sono stati costretti a lasciare il loro lavoro a causa della pandemia da covid. Infine, c’è il Bonus previsto nel caso di acquisto di dispositivi destinati a diminuire il consumo di acqua: si tratta del bonus idrico. In particolare, quest’ultimo può essere impiegato per acquistare rubinetti, soffioni e miscelatori che prevedono una portata limitata di acqua. La misura è destinata soltanto a coloro che hanno sostenuto i predetti acquisti dal 1°gennaio 2021 al 31 dicembre 2021.

In tutti i casi si tratta di misure estremamente importanti che si inseriscono nell’ottica di limitare in qualsiasi modo i consumi oltre che di aiutare le famiglie italiane a far fronte ad una situazione di crisi estremamente dura.