La guerra in atto tra Russia e Ucraina sta inevitabilmente avendo effetti sulla spesa. In tale contesto, il Governo Draghi ha approvato il Decreto Aiuti: ecco come fare richiesta.

La guerra tra Russia e Ucraina sta avendo terribili ripercussioni sul costo della vita. Oltre al caro bollette infatti si sta verificando un aumento del costo di alcuni prodotti alimentari. In molto casi, stanno emergendo manovre speculative che ovviamente stanno pesando duramente sulle famiglie italiane che versano in condizioni economiche precarie.

Gli effetti della guerra sulla spesa, approvato il decreto aiuti ecco come richiederlo

Ciò detto, il Governo Draghi ha deciso di approvare il Decreto Aiuti per dare sostegno ai nuclei familiari. Scopriamo insieme come richiederlo.

Effetti della guerra sulla spesa e l’approvazione del Decreto Aiuti da parte del Governo

Gli effetti della guerra sulla spesa, approvato il decreto aiuti ecco come richiederlo

Come accennato poc’anzi, a partire dal 24 febbraio, data di inizio del conflitto tra Russia ed Ucraina, si è verificato un aumento dei prezzi che ha reso la situazione ancora più instabile dopo la recente uscita dallo stato di emergenza a causa della pandemia causata dal covid. Il virus infatti aveva già messo in ginocchio le famiglie italiane causando un aumento della povertà, un rischio che in questo momento non accenna a diminuire dal momento che si sta assistendo ad una serie di circostanze allarmanti.

In particolare, stando ad un report pubblicato dalle Nazioni Unite, si sta verificando un aumento dei prezzi a cui non si assisteva dal 2011. Tra i paesi più colpiti ci sono quelli di Africa ed Europa. Tra i prodotti alimentari più interessati dall’aumento dei prezzi ci sono sicuramente i latticini, la carne e i cereali. Non solo, a partire dall’inizio della guerra in Ucraina, i prezzi del grano sono aumentati insieme a quelli dell’orzo. Tuttavia, non sono soltanto i prodotti alimentari ad essere interessati dal caro prezzo. Questo infatti sta riguardando anche i metalli, come il rama, il nickel, la ghisa. I prezzi della benzina, poi, sono superiori ai due euro tanto che le famiglie italiane stanno pagando i rifornimenti il 20% in più rispetto allo scorso anno.

Per far fronte alla situazione ora descritta, il Governo Draghi ha approvato il Decreto Aiuti. Questo contiene un fitto pacchetto di misure volte a supportare le famiglie che presentano un reddito Isee non superiore ai 35mila euro all’anno.