Cattive notizie in arrivo per coloro che sono in possesso di un conto Banco Posta, qui dove è stato previsto un rincaro dei costi quasi del 50%. Ecco cosa cambia e quando succederà.

Nel corso degli ultimi mesi sono diversi i campi interessati da vari aumenti per i quali gli italiani hanno dovuto fronteggiare diverse spese e, in un certo qual modo, tornare a fare i conti con i propri risparmi e con le finanze nel tentativo di scegliere per sé stessi l’aspetto più conveniente anche in merito alla conservazione del denaro.

Questo aspetto, non a caso, tocca anche i conti Banco Posta, per i quali sono stati annunciati degli aumenti che stanno già preoccupando i contribuenti.

Banco Posta, aumenti in arrivo

Come abbiamo avuto modo di spiegare precedentemente, nel mirino dell’attenzione del web proviamo una cattiva notizia per coloro che sono in possesso di un conto Banco Posta, il quale momentaneamente sembrava essere l’unico esente da eventuali aumenti.

Nei mesi, infatti, molti correntisti presso vari istituti bancari hanno lamentato proprio l’aumento della costo del canone di deposito per i propri risparmi, impegnandosi così nella ricerca di una soluzione migliore e più economica.

Ad ogni modo, la domanda giusta da porsi in riferimento ai correntisti presso gli istituti di Poste Italiane è il seguente: a quanto ammonta il fatidico aumento?

Un aumento che fa tremare numerosi italiani

A tenere banco nel mondo del web troviamo la diffusione della notizia che riguarda l’imminente l’invio di una comunicazione che riguarda una “proposta di variazione unilaterale del contratto”, in merito all’aumento del canone per il pagamento del conto Banco Posta che verrà messo in atto dal 1° luglio 2022.

I correntisti di Poste Italiane, dunque, non pagheranno più 30,99 euro bensì 54,99 euro, un costo che si va ad aggiungere a 34,20 euro di imposta di bollo annuale sei risulta una giacenza superiore a 5.000 euro.