Il bonus Iren dà un importante sostegno economico per sostenere il rincaro delle bollette. Ecco chi può usufruirne e come deve fare

Questi primi mesi del 2022 hanno portato un pesante rialzo dei costi delle bollette. La pandemia prima, e la guerra in Ucraina poi hanno messo davvero in ginocchio le tasche degli italiani. Sin da subito sono stati richiesti degli incentivi che potessero abbassare i costi di gas ed energia e aiutare le famiglie italiane a sostenere i costi delle utenze. Il Gruppo Iren, in particolare, ha accolto questa richiesta mettendo a disposizione delle famiglie un nuovo bonus.

bonus iren, come pagare meno bollette scadenza fino al 31 maggio

Grazie a questi incentivi il Gruppo Iren applicherà uno sconto in bolletta sui servizi agli abitanti dei territori dove viene erogato il servizio di teleriscaldamento (Torino e provincia, Genova, Parma, Piacenza e Reggio Emilia). L’incentivo punta ad aiutare le famiglie maggiormente in difficoltà, e verrà pertanto concesso in base alla situazione patrimoniale e all’ISEE presentato. Varierà inoltre in base al numero dei componenti della famiglia.

Bonus Iren, chi può inoltrare la domanda e quali sono i requisiti per ottenere l’incentivo

bonus iren, come pagare meno bollette scadenza fino al 31 maggio

Possono richiedere lo sconto coloro che usufruiscono dei servizi di teleriscaldamento individuale, teleriscaldamento centralizzato con servizio di ripartizione e contratto di teleriscaldamento centralizzato e risiedono a Beinasco, Collegno, Genova, Grugliasco, Moncalieri, Nichelino, Parma, Piacenza, Reggio Emilia, Rivoli e Torino.

Per inoltrare la richiesta bisognerà rispettare i requisiti economici. Potrà essere richiesto dai nuclei familiari che non hanno un ISEE superiore ai 12000 euro, o di 20.000 qualora si trattasse di un nucleo familiare con quattro figli a carico del richiedente. Coloro che potranno rispettare i requisiti beneficeranno di un sostanzioso sconto, della cifra di 428,27 euro per le famiglie con al loro interno non più di quattro componenti e di 679,09 euro per quelle con più di quattro componenti. In ogni caso la somma ricevuta non potrà superare l’importo fatturato per il servizio.

La richiesta dovrà essere inoltrata una sola volta per nucleo familiare, e dovrà fare riferimento ad utenze attive dal 1 Ottobre 2021 al 31 Maggio 2022. Si ha tempo sino al prossimo 31 Maggio 2022 per inoltrare le domande, tramite l’apposita sezione sul sito del comune di residenza. Per accedere sarà necessario avere uno Spid attivo. Alla domanda bisognerà allegare ISEE e codice cliente. La domanda verrà poi inviata dal comune all’Iren che comunicherà l’accettazione o meno della domanda. Lo sconto arriverà direttamente in bolletta a partire dai tre mesi successivi al mese di presentazione della domanda