La muffa nera può essere un nemico davvero difficile da contrastare soprattutto quando si accumula nella doccia, nel lavandino e nella lavatrice.  Ecco come dirgli definitivamente addio con questo rimedio super efficace.

Non c’è dubbio, la muffa nera può diventare davvero difficile da debellare soprattutto perchè tende ad accumularsi in vari luoghi della casa. In particolare, si può ritrovare nella doccia, ma anche nel lavandino e nella lavatrice. Si tratta, dunque, di posti tendenzialmente umidi e per questo è necessario un intervento efficace.

addio muffa nera dagi angoli della doccia, del lavandino, e dalla lavatrice con questo rimedio infallibile

Ciò detto, esistono una serie di rimedi che possono rivelarsi davvero molto utile nella lotta alla muffa nera.

Muffa nera: ecco come eliminarla dalla doccia, dal lavandino e dalla lavatrice

addio muffa nera dagi angoli della doccia, del lavandino, e dalla lavatrice con questo rimedio infallibile

Solitamente, soprattutto in corrispondenza delle guarnizioni in silicone presenti su molti sanitari come la doccia o il lavandino, è possibile che si accumuli della muffa nera. Questo è dovuto al fatto che le guarnizioni non fanno passare l’acqua e dunque si favorisce l’insorgere di funghi che richiedono necessariamente di essere debellati per evitare di rendere l’ambiente poco salubre.

Ma la muffa può accumularsi anche all’interno della nostra lavatrice causando non poco disagio. Il cattivo odore che solitamente sprigiona infatti può contaminare anche i capi che indossiamo, generando anche problemi per la salute. Germi, funghi e muffe possono essere nemici davvero difficili da debellare, ma con il giusto rimedio è possibile dire loro addio in maniera facile e veloce.

Uno dei rimedi più efficaci prevede l’utilizzo di ingredienti molto facili da reperire. Basta, infatti, armarsi di candeggina, detersivo per i piatti e acqua calda. All’interno di una bacinella d’acqua aggiungete al suo interno metà bicchiere di candeggina e qualche goccia di detersivo per i piatti. Prendete la soluzione ottenuta e con l’aiuto di una spugnetta cospargetela in corrispondenza delle zone dove la muffa risulta essere più ostinata, lasciando agire per circa dieci muniti. Trascorso il tempo necessario eliminate gli eventuali residui: il risultato sarà assicurato! Ciò detto, non vi resta che mettere in pratica questo prezioso consiglio che vi consentirà di dire addio una volta e per tutte alla muffa che si accumula nel bagno o nella vostra cucina.