Fughe annerite e piastrelle macchiate, ecco come farle tornare come nuove

Con questi rimedi naturali riuscirete a pulire e lucidare le vostre piastrelle anche negli angoli più nascosti 

Il pavimento è sicuramente una delle cose che prima si notano in una casa. Per questo avere un pavimento sempre pulito e brillante valorizza davvero l’ambiente circostante. Non sempre però questo è semplicissimo. Se in genere lavare il pavimento può bastare, con il passare del tempo diventa sempre più difficile far passare inosservate la polvere che si annida nelle fughe delle piastrelle o le macchie davvero impossibili da mandare via.

fughe annerite e piastrelle macchiate, ecco come fare tornare come nuove

Niente paura però. Ci sono dei sistemi che posso togliere lo sporco più aggressivo anche dai luoghi più difficilmente raggiungibili del vostro pavimento. Basta armarsi di pazienza, e riuscirete agevolmente nel vostro intento.

Pulire il pavimento, i rimedi naturali per eliminare lo sporco anche negli angoli più nascosti

fughe annerite e piastrelle macchiate, ecco come farle tornare come nuove

Un ingrediente del tutto naturale per sbiancare le fughe delle vostre piastrelle è utilizzare fecola di patata e acqua ossigenata. Vi basterà mischiare 150 mg di acqua ossigenata e tre cucchiaini di fecola di patate.  Una volta formata la pasta, applicarla nella zona sporca e lasciare agire per circa un’ora. Dopo di che, bisogna armarsi di spugna e spazzolino da denti, ma soprattutto di olio di gomito. Con l’acqua calda eliminare lo sporco, e la differenza sarà notevole. In caso di bisogno l’operazione si può anche ripetere dopo qualche ora. Altri ottimi rimedi naturali possono essere limone, bicarbonato e la combo sale-aceto, entrambe con ottime proprietà abrasive e ottime alternative naturali agli sgrassatori.

Ovviamente per avere un buon risultato è necessario curare il proprio pavimento periodicamente, e non aspettare che lo sporco si accumuli troppo. Tanto più saranno sporche le fughe, tanto più sarà difficile farle tornare al loro colore naturale. Nei casi peggiori infatti si rischia di non riuscire a far tornare esattamente come nuove le piastrelle, anche se si ottiene comunque una netta differenza.

Per curare al meglio il proprio pavimento, bisognerebbe ricordarsi di lavare quotidianamente le piastrelle, soprattutto quelle del bagno dove la condensa può formare macchie e aloni. Ricordarsi sempre di tenere asciutte le superfici, asciugando le superfici umide.

Bisogna poi scegliere con cura il detergente che si utilizza per lavare i pavimento. Ogni piastrella necessita infatti di una cura apposita. Con questi semplici trucchi non avrete alcun problema a tenere sempre splendente il vostro pavimento.