Il fiore più elegante in assoluto, la calla come si coltiva

La calla è sicuramente un fiore molto elegante che per essere coltivata al meglio richiede una serie di precisi accorgimenti. Scopriamo insieme quali sono.

La calla appartiene alla famiglia delle Aracee ed è un tipo di fiore che può presentare colorazioni differenti.

Il fiore più elegante in assoluto, la calla come si coltiva

Scopriamo insieme quali sono gli interventi da mettere in atto se si vogliono delle rigogliose fioriture di questo fiore tra i più eleganti.

Calla, ecco quali sono gli accorgimenti da adottare per ottenere rigogliose fioriture

Il fiore più elegante in assoluto, la calla come si coltiva

Anche se è diventata molto diffusa in Europa, la calla è tipica dell’africa e da sempre è simbolo di eleganza e raffinatezza e bellezza. Non a caso, il suo nome deriva dal greco che significa proprio bello. Ciò detto, la fioritura avviene a partire dal mese di febbraio fino a maggio, tuttavia ciò può variare in base alla specie che può fiorire prima o dopo.

Leggi anche: COLTIVARE GERANI: CONSIGLI UTILI PER OTTENERE MERAVIGLIOSE FIORITURE

La sua coltivazione può avvenire con buoni risultati sia in vaso che in giardino purchè le temperature non siano troppo basse. Quando queste scendono sotto lo zero, infatti, il consiglio è quello di tenere riparate le vostre calle in un luogo più caldo. Per quanto riguarda l’esposizione ai raggi solari, la pianta in questione in estate mal sopporta il calore elevato per cui è meglio optare per lui semi ombreggiati. In riferimento, invece, al terreno questo deve essere a integrato con del concime liquido da distribuire una volta a settimana. Questa pratica, inoltre, va eseguita durante le irrigazioni in primavera ed estate.

Leggi anche: OGNI FIORE E’ UN MESSAGGIO: QUAL E’ IL SIGNIFICATO DEI FIORI CHE REGALIAMO?

A proposito di quest’ultime, la pianta in esame richiede di essere innaffiata spesso durante la fioritura. Il segnale che deve spingere a sospendere le irrigazioni è la secchezza dei fiori. Ricordate, inoltre, di mantenere umido il terreno evitando di innaffiare i fiori in maniera diretta dal momento che potrebbero subire dei danni a causa della loro estrema delicatezza. I parassiti che possono rappresentare un problema per la sopravvivenza di questa pianta sono la cocciniglia e il ragnetto rosso. Per questo è importante potare regolarmente le parti che si presentano più secche. Ciò detto, grazie a questi semplici ed utili consigli è possibile ottenere delle rigogliose fioriture della pianta in esame che, di fatti, richiede precisi accorgimenti.

Il fiore più elegante in assoluto, la calla come si coltiva