Ancora allarme rosso per alcune zone dove le scuole rimarranno a breve chiuse e sarà necessario fare a tutti il tampone. 

Ormai sono due anni da quando la pandemia da Covid è entrata a pieno nelle nostre vite stravolgendole. Mascherine, tamponi, igienizzanti, distanziamento sono all’ordine del giorno.

In questi anni ci sono stati periodi tranquilli e periodi nei quali sono stati necessari diversi provvedimenti per poter tenere sotto controllo i contagi e per non pesare sul carico di lavoro degli ospedali. In molti luogo le restrizioni stanno via via scemando e si cerca di tornare alla tanto desiderata “libertà”, ma c’è un posto dove sembra arrivata ormai la quinta ondata.

Allarme rosso per tutto il mese di aprile: ecco dove scatterà

La pandemia da Covid non è un problema solo del nostro Paese, ma del Mondo intero. Se in Europa si stanno facendo dei passi in avanti togliendo le restrizioni o pensando si ridurle, come l’obbligo di mascherina o green pass, c’è un posto nel quale gli abitanti si trovano a dover di nuovo fare i conti con la pandemia.


LEGGI ANCHE: Tamponi fai da te? Ecco la lista dei migliori e più attendibili


Ad Hong Kong i casi giornalieri hanno raggiunto i 7500 e non tendono a diminuire. I cittadini sono stremati ed il contagio si diffonde anche tra il persone sanitario degli ospedali dove si fanno i conti anche con la carenza di infermieri.

La città è nel pieno della quinta ondata e le autorità hanno fatto sapere che da giovedì scatterà l’obbligo del pass vaccinale per accedere anche ai supermercati oltre ai ristoranti ed i centri commerciali.

Inoltre, la leader, Carrie Lam, ha fatto sapere che per tutti i residenti sarà necessario sottoporsi a tampone per fermare l’ondata causata dalla variante Omicron del virus.

Un provvedimento drastico anche per le scuole che chiuderanno all’inizio di marzo per poi riaprire verso il 18 aprile. Chiusi fino al 20 aprile anche i collegamenti con otto Paesi come la Gran Bretagna, La Francia, il Canada, l’Australia ed anche Stati Uniti, Filippine, India e Pakistan.


LEGGI ANCHE: Tamponi ma quanto costano? Le promo e gli sconti, dove trovarli!


Come riportato da molti quotidiani la Lam ha affermato che i provvedimenti sono necessari e che per quanto riguarda i tamponi verranno fatti tre round e si pensa si fare almeno un milione di test al giorno. Verranno anche forniti dei kit fai da te di tamponi in modo da individuare subito i positivi e far scattare la quarantena impedendo il diffondersi dei contagi.

Non ci saranno dei veri e propri lockdown , ad Hong Kong dall’inizio della pandemia non ce ne sono stati, ma solo rigide quarantene.