Stop all’assegno familiare da marzo, ci sarà ancora solo per febbraio

L’assegno familiare comunale cessa di esistere, i nuclei familiari con tre figli minori a carico non potranno più presentare la richiesta per la liquidazione delle 5 mensilità. Ecco cosa sta succedendo.

Negli ultimi anni, complice anche la pandemia da Covid, sono stati numerosi sussidi che il governo italiano ha liquidato al fine di aiutare i cittadini durante uno dei momenti più difficili della storia moderna. La conferma di quanto detto non a caso arriva anche dalla liquidazione degli assegni familiari dati come sussidio alle famiglie per il mantenimento dei propri figli.

Assegno familiare comunale - NonSapeviChe

Si tratta di un sussidio per il quale l’ultimo versamento è previsto proprio tra la fine di febbraio marzo.

Stop all’assegno familiare

Importante per numerose famiglie e stata la possibilità di ricevere un assegno familiare, a carico dei comuni, e che prevedeva un versamento di circa 354,7 euro mensili per i nuclei che prevedevano almeno tre minori a carico e un modello Isee non superiore a 17.749,58 euro. I nuclei familiari in questione, quindi hanno potuto beneficiare di questo sussidio per ben cinque mensilità a partire dal 2021.

Dell’assegno in questione hanno potuto usufruire così numerose famiglie, chiedendo semplicemente aiuto agli uffici comunali di riferimento, ma secondo quanto stabilito dalla circolare dell’Inps numero 27/2022 il versamento cesserà a marzo.

Assegno familiare comunale - NonSapeviChe

LEGGI ANCHE: Premio nascita e bonus bebè cessati, ecco cosa e successo e perché

LEGGI ANCHE: Il Governo vuole intervenire per evitare il rincaro delle bollette, ecco cosa mette in atto

Cosa cambia adesso?

Al momento, quindi, non è stato stabilito nessun aiuto similare all’assegno familiare comunale per le famiglie che non superano una soglia minima di reddito e che attualmente restano in attesa di capire cosa cambierà nei prossimi mesi e se sarà disponibile usufruire di un qualcosa che si avvicini molto al sussidio a cui facciamo riferimento.

Assegno familiare comunale - NonSapeviChe

Ad ogni modo, notizia molto importante per i nuclei familiari, il governo non ha ancora rilasciato alcun tipo di dichiarazione relativa alla sospensione nell’assegno mensile di maternità. Le neomamme, insieme alle donne impegnate negli affidamenti preadottivi o in caso di adozione, possono far riferimento all’assegno mensile di maternità comunale.
Anche in questo caso si tratta di per 5 mensilità da 354,73 euro e che potrà essere richiesto agli uffici comunali di competenza presentando l’apposita domanda con i documenti necessari per far accesso al sussidio in questione.