Sono 10 le cose che non pulite mai, ecco perché dovreste farlo

Ecco quali sono quelle cose che ci dimentichiamo sempre di pulire e che però sono piene di germi e batteri e che usiamo tutti i giorni. 

Pulire casa non è sempre piacevole; a volte andiamo di corsa cerchiamo di fare il possibile e puliamo le cose principali. Bagni, vetri, togliamo la polvere ed una passata al pavimento con lo straccio.

CI sono oggetti però che dimentichiamo sia quando facciamo le pulizie quotidiane e sia quando facciamo quelle più approfondite.

Pulire casa da cima a fondo: l’elenco degli oggetti che spesso trascuriamo

Di seguito un elenco di oggetti che usiamo quotidianamente e che sono anche pieni di germi e batteri se non vengono puliti con regolarità.

  • Interruttori della luce: facciamo coso sono quegli oggetti che usiamo più e più volte al giorno che però mai puliamo. Eppure possono essere molto sporchi.
  • Maniglie della porta: come per gli interruttori della luce anche loro devono essere puliti con una certa frequenza. Quelli della cucina se sono sporche di grasso usiamo uno sgrassatore. Attenzione a non usare prodotti troppo aggressivi se le abbiamo smaltate o di ottone o di qualche altro materiale delicato perchè si potrebbero facilmente rovinare.
  • Porta spazzolino e porta posate in cucina: hanno due funzioni diverse, ma molto spesso ci dimentichiamo di pulire il fondo. Controlliamo bene e vedremo uno strato di sporco di colore marroncino. Questo è causato dal ristagno di acqua un poco di candeggina, una bella lavata con uno sgrassatore e tornerà come nuovo. Qualcuno consiglia di mettere sul fondo un poco di carta assorbente o un batuffolo di cotone, ma potrebbe essere ancora peggio e lo dovremmo cambiare tutti i giorni.

LEGGI ANCHE: Come pulire le pareti di casa: tutti i segreti per averle come nuove


 

  • Tende della doccia di plastica: rimaniamo sempre in bagno e facciamo attenzione alle tende della doccia di plastica che possono essere un vero ricettacolo di batteri e muffa, sempre per il ristagno dell’acqua. Laviamole spesso con uno sgrassatore pulendo bene con un panno tra le pieghe e se abbiamo la possibilità cambiamole scegliendo altre soluzioni tipo i vetri a pannello.
  • Bidone della spazzatura: che sia dell’umido, della plastica, del vetro o anche del cartone dopo averlo svuotato lo dobbiamo pulire in modo da tenerlo sempre perfetto. Anche in questo caso uno sgrassatore e dell’acqua tiepida faranno al caso nostro.
  • Telefono cellulare: lo usiamo tutti i giorni, più volte al giorno e sia se siamo in casa e sia se siamo fuori casa. Puliamo con un poco di alcool o con i prodotti specifici; ad esempio si trovano in commercio degli spray secchi che sono perfetti in quanto non vanno a bagnare l’apparecchio.
  • Guarnizioni di frigoriferi, lavatrici, lavastoviglie e asciugatrici: con un panno umido e del bicarbonato o aceto puliamo tutte le guarnizioni. Anche se ci sembrano pulite vediamo bene al loro interno; potremo avere delle brutte sorprese.
  • Tappi degli scarichi: che siano del lavandino del bagno o della cucina o della vasca/doccia li dobbiamo pulire spesso in quanto possono essere un covo di germi e batteri.

LEGGI ANCHE: Come pulire casa in poco tempo? Ecco da dove bisogna iniziare


 

  • Sotto il letto o divano: se non possiamo spostarlo con facilità procuriamoci una scopa piatta con una prolunga e puliamo per bene. Vi sorprenderà la quantità di polvere e si sporco che uscirà.
  • Termosifoni e filtri di aria condizionata: in molti li puliscono solo quando li devono mettere in funzione. Meglio una manutenzione ed una pulizia costante e regolare soprattutto dei termosifoni che anche da spenti accumulano polvere e sporco.