Altro che patatine croccanti e noccioline, ecco cosa è in arrivo sulle nostre tavole

Un nuovo alimento sta per arrivare sulle nostre tavole. La nuova frontiera dell’alimentazione verso la sostenibilità

Dimenticate uova e carne: le proteine del futuro sono quello che non vi aspettereste mai. L’Unione Europea con un provvedimento ha ufficialmente autorizzato l’arrivo sulle tavole del nostro continente di un nuovo…croccante prodotto.

altro che patatine croccanti e noccioline, ecco cosa e in arrivo sulle nostre tavole

La Commissione Europea infatti lo scorso 8 Dicembre ha autorizzato la commercializzazione del grillo domestico (Acheta domesticus). “L’autorizzazione è stata approvata dagli Stati membri, a seguito di una rigorosa valutazione dell’Agenzia europea per la sicurezza alimentare che ha concluso che il consumo di questo insetto è sicuro per gli usi presentati dalla società richiedente” si legge nella nota.

“E’ stato disposto ovviamente che la presenza di prodotti contenente l’insetto saranno accuratamente segnalati in modo appropriato per prevenire eventuali reazioni allergiche”. Sarà possibile trovare i grilli sui nostri scaffali in diverse modalità: interi, congelati o essiccati, o in polvere.

Insetti nella nostra dieta per una migliore sostenibilità: la nuova alimentazione

altro che patatine croccanti e noccioline, ecco cosa e in arrivo sulle nostre tavole

Il grillo domestico è la terza specie di insetto del quale l’Unione Europea ha autorizzato la commercializzazione, dopo i procedimenti, entrambi tenutisi sempre l’anno scorso, che hanno dato il via libera al consumo della locusta migratoria e della tarma della farina (Tenebrio molitor).

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Dopo un accurata classifica la migliore dieta al mondo è sempre la nostra!

Resta da capire come i cittadini del continente recepiranno questa novità alimentare. Sebbene il consumo di insetti sia diffuso in altri paesi, soprattutto dell’Asia, dove sono regolarmente parte della dieta di milioni di cittadini, è infatti una concezione culturalmente molto lontana da quelle che sono le abitudini in fatto di cibo dei cittadini europei.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Insetti della farina perché si formano e come eliminare questi fastidiosi ospiti

E’ però sicuramente un passo in avanti verso il futuro dell’alimentazione. Gli insetti sono infatti una grande fonte proteica, ma sono anche ricchi di grassi, fibre e vitamine. Per questo se inseriti regolarmente nella nostra alimentazione potrebbero aiutare a ridurre o eliminare il consumo di alimenti più dannosi per la sostenibilità ambientale. La scelta, ovviamente, resterà ovviamente nelle mani del consumatore, che deciderà se sposare o meno questa nuova linea e integrare gli insetti nelle proprie abitudini alimentari. Intanto, l’Unione Europea e l’Efsa stanno valutando se dare o meno l’autorizzazione alla commercializzazione di altre nove specie di insetti. Le critiche alla nuova tendenza non sono ovviamente mancate. Sono in molti ad avere espresso il proprio parere negativo in quanto alimentazione estranea alla cultura nazionale.