Ti hanno scoperto i diverticoli? Il primo passo è rivedere le proprie abitudini alimentari: ecco i cibi da mangiare e quelli da evitare

ti hanno scoperto i diverticoli? niente paura ecco quello che puoi mangiare e non accorgerti di averli

I diverticoli sono delle piccole sacche, dei rigonfiamenti benigni che si formano nell’intestino, nel rivestimento del colon. Solitamente non danno grossi disturbi, se non talvolta la sensazione di gonfiore, e vengono scoperti per caso nel corso di accertamenti generali. In altri casi però possono infiammarsi e diventare ben più fastidiosi. In questo caso si parla di diverticolite

La diverticolite è invece un disturbo più serio che provoca malessere generale, febbre, nausea e problemi intestinali. In casi di infiammazione importante viene prescritta una cura farmacologica. Per questo motivo e per evitare che insorga l’infiammazione è importante tenere sempre sotto controllo la propria salute, anche e soprattutto anche grazie ad una corretta alimentazione. Secondo alcune teorie infatti alla base della formazione dei diverticoli ci sarebbe una dieta a basso apporto di fibre. Per questo motivo nella loro cura una componente importante la ha proprio il regime alimentare che si segue.

La dieta per i diverticoli: ecco i cibi da mangiare e quelli da evitare

ti hanno scoperto i diverticoli? niente paura ecco quello che puoi mangiare e non accorgerti di averli

Bisogna infatti rivedere le proprie abitudini alimentari. In caso di disturbo in fase acuta potrebbe essere necessario un periodo di dieta liquida e semiliquida per fare riassestare il nostro intestino e favorire il regredire dell’infiammazione, prima di passare allo step successivo e reintegrare gradualmente il resto dei cibi quando i sintomi non sono più presenti.

LEGGI ANCHE>>>Ipnosi e medicina non sempre vanno di pari passo, ecco i rischi

Frutta (mele, pere, arance, mandarini, albicocche) e verdura cruda o cotta (lattuga, radicchio, carote, zucchine e cipolle) sono un toccasana contro i diverticoli, tranne quelle con semini o fibre dure e filamentose (frutta quale fragole, kiwi, e frutti di bosco e verdure come pomodori, fagiolini, carciofi e finocchi andrebbero mangiati solo di tanto in tanto). Si ai cereali, alternati tra raffinati e integrali, mentre i latticini andrebbero consumati con moderazione, così come carne e pesce. Anche i legumi possono essere consumati, meglio se passati per evitare la buccia.

Per quanto riguarda le bevande, sarebbe meglio evitare il consumo di bibite gassate, te, caffè e superalcolici. E’ invece necessario bere molta acqua ed avere una corretta idratazione.

LEGGI ANCHE>>>Avete sempre fame? Dipende da cosa mangiate. Ecco i trucchi per resistere agli attacchi

Pur fastidiosi, insomma, i diverticoli permettono di avere una dieta incredibilmente variegata ed equilibrata, necessaria per far si che non diano problemi e non si infiammino trasformandosi nella ben più fastidiosa diverticolite.