Dopo la larga diffusione di Omicron del Covid-19, una nuova variante si sta diffondendo velocemente: ecco tutti i dettagli di Omicron 2 e tutto ciò che sappiamo al riguardo. 

Da quando ha fatto la sua comparsa nel continente Africano, la variante Omicron del Covid si è diffusa a macchia d’olio divenendo, ad oggi, quella più contratta di sempre. Tuttavia, come ben sappiamo, il Covid-19 è un virus estremamente mutabile e una nuova variante la fatto la sua comparsa proprio in Europa.

Omicron2 nuova variante 20220120 - Nonsapechiche.com

Si tratta della, così chiamata, Omicron 2 che si sta diffondendo velocemente in Danimarca: ecco tutto ciò che sappiamo al riguardo.

Omicron 2: tutte le informazioni sulla nuova variante Covid-19

Omicron2 nuova variante 20220120 - Nonsapechiche.com

In Nord Europa e, in particolar modo in Danimarca, si è sviluppata e diffusa una nuova variante del Covid-19. Essa è, in realtà, una sottovariante di Omicron e per questo motivo è stata rinominata dagli scienziati “Omicron 2”.


LEGGI ANCHE: Covid uccisi gli animaletti domestici possono contagiare.


In merito conosciamo davvero ancora poco e neanche i virologi e gli infettivologi sembrano essere in possesso di molte informazioni in merito. Omicron 2 presenta quasi tutte le stesse caratteristiche della variante maggiore e, per questo motivo, è quasi certo che i vaccini conservino la stessa funzionalità. 

Infatti, proprio dagli esperti arriva l’invito a stare tranquilli e a non allarmarsi più del dovuto: anche in questo caso saranno i non vaccinati o immunizzati che potrebbero sviluppare più problemi in seguito a infezione.

Quali potrebbero essere le origini di Omicron2? Parlano gli esperti

Anche nel caso della separazione avvenuta tra Omicron e Omicron2, secondo gli esperti, vi sarebbe stato un “serbatoio animale”. Tali serbatoi, ad esempio, erano stati evidenziati in passato tra i cervi della Virginia o i visoni della Danimarca.


LEGGI ANCHE: Se mi ammalo di Omicron non prendo la variante Delta? La risposta e i rischi di questa ipotesi


Secondo un recente studio, addirittura, si segnala che l’origine di tale variante, secondo un pattern genetico, sarebbe da individuare nel topo. Nel 2020, dunque, vi sarebbe stato un passaggio topo-uomo che poi, per qualche ragione, si sarebbe diffuso in Sudafrica.

Tuttavia, per molti esperti, la diffusione e la mutazione del Covid-19 resta ancora un enigma da risolvere.

Omicron2 nuova variante 20220120 - Nonsapechiche.com