Per poter far fronte all’ondata di contagi a cui si sta assistendo in questi giorni, il Governo Draghi ha messo appunto nuove restrizioni che dal 10 gennaio riguardano l’intero territorio italiano. Ecco quali sono.

Le restrizioni che a partire dal 10 gennaio il Governo Draghi ha voluto mettere in atto riguardano non solo la scuola ma anche le altre attività e servizi che dovranno comunque assicurare la massima sicurezza per preservare la salute di ognuno di noi.

Altre restrizioni in vigore dal 10 gennaio ecco quali sono

Ciò significa che tali nuove misure riguardano anche gli altri aspetti della vita quotidiana e dunque le attività sportive, i mezzi pubblici, i ristoranti e così via.

Restrizioni in vigore dal 10 gennaio: non riguardano solo la scuola

Altre restrizioni in vigore dal 10 gennaio ecco quali sono

Leggi anche: SCOPERTA UNA NUOVA TECNICA PER CONTRASTARE IL COVID ECCO DI COSA SI TRATTA

In riferimento ai mezzi di trasporto, a partire dal 10 gennaio non si potrà usufruirne se non si sarà muniti di green pass vaccinale, siano essi privati o pubblici.

Ciò significa che in assenza di certificazione verde, sarà possibile muoversi e spostarsi soltanto con un mezzo di trasporto personale.

Per quanto riguarda le attività sportive, poi, sia che vengano praticate al chiuso sia che vengano eseguite all’aperto sarà indispensabile esibire il green pass per poterle svolgere. Ciò varrà dunque anche per qualsiasi tipo di allenamento e attività sportiva e quindi per gli impianti sciistici, le piscine, ai centri benessere anche se all’aperto.

In assenza di certificazione verde ancora non ci si potrà sedere al tavolo al ristorante e dunque non si potrà consumare neppure al banco. Negli alberghi e nelle strutture dedicate all’ospitalità non sarà possibile accedere se non si esibirà il certificato che attesta il completamento del ciclo vaccinale.

Leggi anche: ISOLAMENTO PER COVID RIDOTTO: LA DECISIONE PER GLI ASINTOMATICI CHE POTREBBE CAMBIARE TUTTO

Infine, in riferimento ai riti religiosi e alle feste ad essi connessi come, ad esempio, feste per matrimoni, comunioni o battesimi, senza green pass non si potrà partecipare agli stessi. Questo varrà anche nel caso di:

  • sagre;
  • fiere;
  • eventi culturali.

Insomma, si tratta dell’ennesimo tentativo del governo di tenere a bada l’aumento della curva dei contagi che dopo le festività natalizie sembra non arrestarsi, rendendo necessaria un’opera di contenimento. Non resta che attendere i risultati di queste misure sperando che possano tradursi in un rallentamento dell’avanzata di questo terribile virus.

Altre restrizioni in vigore dal 10 gennaio ecco quali sono