È importante affrontare un argomento serio e delicato, quello del fegato ingrossato. Che cos’è, quali cause possono portare questo disagio e come risolvere il problema!

Il fegato è molto importante per corpo, esso si trova a desta dell’addome, tra lo stomaco e il colon. Questo organo è molto importante, infatti svolge svariate funzioni essenziali. Esso è collegato direttamente all’apparato digerente, aiutando quest’ultimo a digerire gli alimenti assunti e a eliminare le scorie e le sostanze nocive in eccesso nell’organismo.

fegato

Quando si parla di fegato ingrossato o di epatomegalia, si intende un infiammazione dovuta a cattive abitudini. Al consumo eccessivo di cibi grassi, zuccherati, alcol o a una serie di malattie, infezioni e patologie più o meno gravi che possono provocare questo disagio.

Bisogna prestare sempre molta attenzione, perché il fegato come altri organi sono indispensabili è importanti per la corretta funzione dell’organismo. Grazie a questa guida potrete scoprire come combattere questo disturbo clinico, le cause e cosa mangiare in caso di fegato ingrossato.

LEGGI ANCHE: Perché l’olio di fegato fa così bene, quello che non tutti sanno!

Fegato ingrossato: cause, sintomi e regime alimentare da attuare!

fegato

Le cause del fegato ingrossato possono essere molteplici come l’epatite, il cancro al fegato, la cirrosi epatica, lesioni epatiche dovute all’assunzione di farmaci aggressivi, l’esposizione a sostanze tossiche e infezioni virali.
Non bisogna mai prendere sotto gamba questo disturbo perché può essere provocato da qualcosa di più serio come un influenza batterica o parassitaria, insufficienza cardiaca, malattie genetiche, malattie ematologiche o difetti di crescita.
Anche i sintomi possono essere tra i più disparati come forte diarrea, dolori addominali, vomito, difficoltà nel digerire, feci/urine scure o chiare, presenza di ittero, aumento delle dimensioni del fegato, coliche biliari o senso di pienezza eccessiva dopo i pasti.
Ovviamente ciò che viene spiegato è a scopo esplicativo e per esserne certi è consigliato consultare un medico specializzato. Di seguire tutte le cure del caso, in modo da capire se si tratti di fegato ingrossato o qualcos’altro.

Dopo che vi viene diagnosticata questa malattia è importante cambiare le proprie abitudini attuando una dieta sana ed equilibrata. Inoltre evitate di fumare eccessivamente, abusare con i farmaci, integratori alimentari e di mangiare cibi grassi, salati, zuccherati o insaccati.

Si consiglia piuttosto di praticare attività fisica, bere molta acqua e di prediligere frutta e verdura fresca di stagione. Lo stesso vale per i legumi, cereali, latticini, erbe naturali, carne, pesce e di limitare il sale, i condimenti e le cotture prolungate.

LEGGI ANCHE: Tumore al fegato: l’innovativo intervento unico al mondo effettuato in Italia

fegato