Ecco quale sarà la prima Regione d’Italia ad entrare in zona gialla già da domani. Cosa cambierà? Scopriamolo. 

A causa dell’elevato numero di contagi da Covid, anche a causa della nuova variante Omicron, altre Regioni italiane entreranno presto in zona gialla lasciando la zona bianca.

Regioni con nuove restrizioni

Una misura inevitabile per evitare il contagio e per cercare di limitare la pandemia. Questo comportata una nuova serie di regole da rispettare; vediamo le ultime novità.

Ecco chi passerà in zona gialla

Regioni con nuove restrizioni

I cittadini che vivono nelle Regioni gialle dovranno rispettare delle regole, ma che in linea di massima anche le altre Regioni hanno messo in atto. Quindi si al super green pass e cambio regole sulla quarantena, indossare la mascherina anche all’aperto e proprio pe quanto riguarda queste ultime quelle di tipo Ffp2 devono essere indossate nei luoghi al chiuso aperti al pubblico, come cinema, teatro o mezzi pubblici compresi treno ed aereo.

La prima Regione che passerà in zona gialla è il Lazio poi toccherà anche alla Lombardia, al Piemonte ed infine anche alla Sicilia. Le 4 Regioni fanno salire a 11 il totale delle Regioni e Province autonome in fascia gialla.


LEGGI ANCHE: Isolamento per covid ridotto: la decisione per gli asintomatici che potrebbe cambiare tutto


Il Lazio passerà in zona gialla perchè ci sono molti ricoverati in ospedale ed il tasso di occupazione dei posti letto è superiore alla soglia del 15-10% fissata dal Governo. Questa Regione rischia anche la zona arancione se il trend di crescita dei ricoveri ospedalieri continuerà a salire con la stessa frequenza.


LEGGI ANCHE: I vaccini del covid e dell’influenza vanno distanziati?


Ci sono poi alcune Regioni che stanno mettendo in atto delle misure molto restrittive come se fossero già in zona arancione. Ad esempio, il Presidente della Regione Calabria, Roberto Occhiuto, ha deciso che fino al 9 gennaio 2022 passeranno in zona arancione i Comuni di Campo Calabro, Cinquefrondi, Ferruzzano, Galatro, Laureana di Borrello, Melicucco, Rizziconi, Roghudi, Rosarno, San Roberto e Taurianova, tutti nella provincia di Reggio Calabria.

Regioni con nuove restrizioni