Niente paura dei chili di troppo presi nei giorni di festa, ecco la dieta riparatrice da fare dopo le festività. Cosa bisogna sapere.

In questi giorni di festa vi siete lasciati andare alle abbuffate e ora i sensi di colpa, insieme ai chili di troppo, vi assillano! Come rimediare al danno e provare a recuperare la forma? Non è poi così complicato. In pochi giorni di stravizi avrete preso non troppi chili, smaltibili facilmente nei giorni successivi.

dieta riparatrice festività

Quello che conta è non continuare a mangiare come se non esistesse un domani, facendo attenzione a quello che mettete nel piatto.

I primi consigli sono quelli di non bere alcolici e lasciare perdere i dolciumi avanzati. Almeno per qualche giorno. Nei giorni non festivi, in cui non avete pranzi né cenoni, mangiate poco e soprattutto cibi leggeri ed ipocalorici. Di seguito una dieta veloce da fare dopo le feste o nei giorni tra Natale e Capodanno e tra Capodanno e l’Epifania.

LEGGI ANCHE: DIMAGRIRE CON CIOCCOLATA E VINO, LA DIETA SIRT

Chili di troppo a Natale? Ecco la dieta riparatrice da fare dopo le festività

dieta riparatrice festività

Per evitare di rovinare la vostra forma e di prendere troppi chili, una volta concluse le feste natalizie, il segreto è quello di mangiare poco tra i giorni festivi. Durante il periodo di vacanza non avrete tutti i giorni pranzi e cene con pasti abbondanti e ipercalorici, approfittate dei giorni di “pausa” per mangiare meno e muovervi.

Per prima cosa, lasciate perdere i dolci avanzati, dopo pranzi e cenoni in cui vi siete abbuffati, lasciateli, se possibile, per i giorni successivi. Bando anche agli alcolici che aggiungono calorie su calorie e rallentano il metabolismo.

In questi giorni di vacanza approfittatene per fare lunghe passeggiate, fare sport per quanto possibile, e lunghe sciate se siete in montagna. Evitando poi al ritorno di abbuffarvi di nuovo, specialmente in montagna nei rifugi. Anche se la tentazione è forte.

Per perdere i chili di troppo presi ai pranzi e cenoni di Natale, potete seguire una dieta riparatrice veloce e facile. Attenzione, però, è da fare solo se non avete problemi di salute, per pochi giorni e solo se dovete smaltire pochi chili. Serve più che altro per farvi smaltire gli eccessi. In ogni caso, consultate sempre il vostro medico.

La dieta è solo per perdere 3 o 4 kg, sgonfiarvi e far sparire i brufoletti dovuti agli eccessi alimentari.

A colazione: mangiate uno yogurt magro e ipocalorico, a  cui avrete aggiunto della crusca d’avena e bevete una tazza di tè o di caffè d’orzo senza zucchero. Se proprio non riuscite a rinunciare di zuccherare caffè e tè usate una punta di cucchiaino di miele.

Spuntino: non rinunciate allo spezzafame di metà mattinata, consigliata è la frutta fresca, soprattutto arance, mandarini e clementine di stagione, che con il loro contenuto di vitamina C terranno lontane le infezioni e avranno un effetto disintossicante.

Pranzo: una piccola porzione di pasta o di riso, da consumare in bianco con un cucchiaino d’olio d’oliva a crudo o condita con verdura cruda o cotta (al vapore o bollita), con un frutto a fine pasto.

Cena: una piccola porzione di petto di tacchino alla piastra o di pesce lesso accompagnata da verdure cotte al vapore oppure una minestra di legumi. Niente frutta alla sera.

Seguite questo regime alimentare per 3 massimo 5 giorni e bevete molta acqua.

LEGGI ANCHE: DIETA GIAPPONESE, PIÙ’ DI 10 KG IN 2 SETTIMANE, ATTENZIONE PERO’ A QUESTE INDICAZIONI

dieta riparatrice festività