Questo dolce natalizio oltre ad essere semplice da preparare e anche molto buono e si sposa benissimo con liquori e amari di ogni tipo!

Esiste una leggenda dietro a questo famosissimo dolce. Infatti pare che un frate francescano spagnolo del 16 secolo fosse molto famoso nella sua comunità torinese come pasticciere. Il suo nome era Pasquale de Baylon e all’epoca era conosciuto tra le dame torinesi grazie alla sua ricetta afrodisiaca.
dolce
Pare che questo dolce inventato da lui risuscitasse voglie erotiche a letto, rendendo la vita sessuale delle famiglie torinesi un vero miracolo. Infatti le donne si recavano spesso e volentieri dal monaco per farsi dare un po’ di questo dolce.
Infatti negli anni le dame torinesi tramandarono la ricetta del monaco di figlia in figlia e il frate divenne il santo protettore dei cuochi e dei pasticcieri del mondo nel 1722. Inoltre il nome di questo dolce deriva dal suo cognome, che poi nel tempo prese una cadenza torinese.

LEGGI ANCHE: Natale: come fare dei favolosi biscotti da regalare e mangiare!

Ecco come realizzare questo dolce afrodisiaco in casa!

dolce

È davvero semplice realizzare questo dolce da bicchiere, infatti occorrono solo tre semplici ingredienti: lo zucchero, le uova e del vino liquoroso. Avete capito di che si tratta? Il dolce tanto conosciuto e apprezzato in tutto il mondo è lo zabaione!

Un dolce versatile, facile da preparare e può essere mangiato sempre, sia come digestivo a fine pasto, sia come bevanda calda da gustare davanti a un camino, che come dolce da presentare a tavola durante le feste natalizie.

Inoltre molte persone utilizzano questo dolce cremoso e spumoso come farcitura di dolci e biscotti, non vi resta che scoprire come prepararlo ad opera d’arte e degustarlo il prima possibile offrendolo anche ad amici e parenti!

Innanzitutto bisogna disporre a bagnomaria i tuorli d’uovo rigorosamente freschi ( le dosi degli ingredienti variano in base alla quantità di persone, es. 6 persone, 6 tuorli e così via). Con un frullino montate energicamente le uova, aggiungendo di tanto in tanto lo zucchero. Infine potrete aggiungere il vino liquoroso, di solito si utilizza il Marsala o il Vin santo. Ma se non avete a disposizione nessuno dei due, potrete utilizzare quello che più preferite.

LEGGI ANCHE: Strenne di Natale, cosa sono e perché vengono chiamate con questo nome

dolce