Come riconoscere le ostriche fresche per non prendere una fregatura. Tutti i consigli utili e pratici.

Le ostriche sono dei molluschi bivalvi (come le cozze e le vongole) contenuti in conchiglie resistenti, ricoperte di squame grigie all’esterno, mentre all’interno sono color bianco perlaceo con sfumature cangianti sul viola.

riconoscere ostriche fresche

Pur essendo riconosciute come alimento raffinato e di lusso, non tutti le amano perché possono risultare un po’ troppo scivolose se non viscide.

Se decidete di acquistarle, l’importante è che siano fresche. Di seguito vi diamo alcune indicazioni utili su come riconoscerle e non farvi imbrogliare!

LEGGI ANCHE: MANGIARE OSTRICHE, PROPRIETÀ E BENEFICI

I consigli per riconoscere le ostriche fresche

riconoscere ostriche fresche

Esistono diversi tipi di ostrica, anche nelle dimensioni, sebbene di massima misurino tra i 10 massimo 15 centimetri. Le ostriche vanno conservate in confezioni sigillate, con l‘indicazione della provenienza nell’etichetta. Come previsto dalle leggi che ne regolano la commercializzazione. Non fidatevi mai delle ostriche vendute sfuse e senza informazione adeguate sul tipo e il luogo dove sono pescate o, più comunemente, allevate.

Acquistate le ostriche solo nelle pescherie di vostra fiducia o che danno affidabilità sulla sicurezza. In ogni caso, controllatele sempre bene. Osservate le conchiglie che devono essere integre e resistenti e non sporche.

Mentre i molluschi che contengono devono apparire sodi, lucidi, idratati e aderenti alla conchiglia (o valva). Deve essere presente anche il liquido tipico. La conchiglia deve presentare striature di colore grigio rosa all’esterno, mentre all’interno la parte bianca deve essere lucente. Le due valve devono essere ben chiuse, senza fessure. L’odore deve essere deciso e salmastro ma non troppo forte e soprattutto non sgradevole.

L’ultimo controllo sta nel battere il guscio con la nocca del dito, se il guscio emette un rumore sordo significa che l’ostrica è piena e fresca. Se invece il rumore è vuoto, allora non è fresca.

Infine, verificate sempre che la confezione di ostriche abbia il cartellino con tutte le informazioni obbligatorie per legge. Esistono 8 specie di ostriche, le migliori sono quelle dalla forma tonda. Quelle dalla forma allungata sono sempre buone ma meno pregiate.

LEGGI ANCHE: COME FARE AD APRIRE E A MANGIARE LE OSTRICHE

riconoscere ostriche fresche