Risparmiare acqua in cucina, ecco cosa dovete fare

Sonia

Consigli della Nonna

Nel 2021 è diventato molto importante saper risparmiare sulle utenze domestiche, quindi anche sul consumo di acqua! Ecco dei suggerimenti per riuscirci.

Il 2021 è stato un anno davvero difficile per moltissime persone, non solo in Italia ma in tutto il mondo. Abbiamo visto aumentare di prezzo la benzina, il pane ma anche le utenze.

risparmiare acqua

È infatti diventato necessario saper risparmiare nel modo giusto per riuscire a rientrare nelle spese, poiché questo periodo ha impoverito un po’ tutti, tra chi ha perso il lavoro e chi ha dovuto attingere ai risparmi.

Una delle cose a cui nessuno pensa per risparmiare è proprio l’acqua in cucina. Infatti molti non pensano all’acqua come una risorsa da utilizzare scrupolosamente. Ecco quindi dei consigli e suggerimenti per vedere del risparmio in bolletta, consumando meno acqua. Questo non vuol dire che si dovrà usare meno di quella che ci serve, ma sicuramente meno di quella che sprechiamo.

LEGGI ANCHE: Risparmiare sulla spesa grazie alle conserve sott’olio: ecco cosa non bisogna fare

Acqua in cucina: ecco come risparmiare

risparmiare acqua

L’acqua è un bene primario, cosa che la rende preziosa, e la cosa peggiore che si possa fare è proprio sprecarla. Infatti moltissime persone, nel suo utilizzo in cucina, sprecano come non mai, ignorando i costi aggiuntivi in bolletta. Ecco come risparmiare sui propri consumi.

La lavastoviglie

I vecchi metodi sono sempre i migliori? Nel lavaggio delle stoviglie sembra proprio di no. Infatti utilizzare una lavastoviglie può ridurre il nostro consumo di acqua, riuscendo a farci risparmiare. Ma come farlo ancora di più? Facile! Invece di sciacquare i piatti prima di inserirli nella lavastoviglie, è possibile rimuovere lo sporco con un tovagliolo, così da avere sempre un lavaggio perfetto risparmiando acqua.

Non lasciare i rubinetti aperti

Sembra scontato ma, come si può ridurre il consumo quando si aspetta che l’acqua si riscaldi o si raffreddi? Questo è possibile tappando il lavandino, per poter utilizzare quell’acqua per il lavaggio di frutta e verdura. Infatti usare l’acqua corrente non è efficace ad eliminare le impurità sugli alimenti, mentre con il bicarbonato e il lavandino pieno d’acqua sarà un gioco da ragazzi. Inoltre se raccolta in un secchio, si può utilizzare per lavare a terra, i vetri, porte e finestre!

L’acqua di cottura non si butta

Quante volte abbiamo scolato la pasta buttando l’acqua utilizzata in cottura? Sappiate che in realtà può essere una risorsa molto importante! L’acqua di cottura può essere usata per lavare i piatti, per cucinare a vapore, fare un impasto per pane e pizza, fare un pediluvio e addirittura innaffiare le piante!

LEGGI ANCHE: Come far ritornare nuovi e splendenti i bruciatori incrostati!

risparmiare acqua

Gestione cookie