Finalmente un esercizio fisico contro l’ictus

Svolgere attività fisica è importantissimo per il mantenimento di un buono stato di salute: ecco finalmente un esercizio fisico che può aiutarvi a combattere l’ictus.

esercizio fisico

L’attività fisica è indispensabile per uno stile di vita sano e il mantenimento di un buono stato di salute. Non è mai troppo tardi per cominciare ad allenarsi e a mantenere abitudini che sono in grado di allungare la vita. 

Chi non pratica uno sport o non si allena è molto più esposto a rischi cardiovascolari rispetto a coloro che lo fanno con regolarità. Addirittura, secondo uno studio norvegese, allenarsi con regolarità dopo i quarant’anni dimezza il rischio di ictus.

Ecco cosa ha evidenziato questo studio e quali sono i benefici di questi esercizi.

Esercizio fisico contro l’ictus: uno studio lo conferma

esercizio fisico

Secondo uno studio condotto dai ricercatori dell’Università di Oslo l’esercizio fisico è in grado di ridurre il rischio di sviluppare patologie cardiovascolari e, qualora praticato dopo i quarant’anni, permette di dimezzare il rischio di ictus.


LEGGI ANCHE: Ictus, perchè viene? Si può prevenire? Come intervenire?


Per dimostrare ciò, a partire dal 1972 gli studiosi hanno reclutato 2000 uomini tra i 40 e i 59 anni e hanno monitorato i loro parametri vitali attraverso un elettrocardiogramma sotto sforzo. Questo campione è stato poi monitorato nei successivi 25 anni e sono state analizzate le eventuali cartelle cliniche o le cause di morte.

Trascorso l’arco di tempo prestabilito, gli autori di tale ricerca hanno fatto delle interessanti constatazioni.

I risultati della ricerca

Dopo 25 anni, i ricercatori di Oslo hanno constatato che tra gli inziali 2000 partecipanti, ben 199 avevano avuto un ictus nel corso dell’arco di tempo in analisi. La maggior parte di coloro che vi era stato esposto, all’inizio dello studio aveva dichiarato uno stile di vita sedentario con poco esercizio fisico. 


LEGGI ANCHE: Fibrillazione atriale: è sufficiente un esame del sangue


Tale evidenza ha dimostrato quanto forte sia la riduzione del rischio di ictus e malattie cardiovascolari per coloro che iniziano, anche dopo una lunghissima pausa, a praticare attività fisica con regolarità.

Gli scienziati, infatti, erano concorsi sul fatto che l’attività fisica fosse importante, ma i risultati sono stati comunque strabilianti. 

esercizio fisico