Volete acquistare i pezzi di pollo ma non sapete le differenze e come si chiamano? Niente paura siete nel posto giusto!

Il pollo in base all’età e al peso che possiede, prende un nome differente come la gallina, il gallo ruspante, il galletto, il pollastro, il pulcino o il cappone. A differenza di altre carni una volta macellati è possibile mangiala senza alcun rischio.

pollo

Questa tipologia di carne bianca si adatta ad ogni tipo di cottura: al forno, alla griglia, fritto, farcito, al vapore e può essere cucinato come si vuole, tanto il risultato sarà sempre ottimale! Inoltre del pollo si può mangiare tutto dalle parti esterne compreso la pelle, alle interiora.

Per pulire il pollo ci si impiega poco tempo essendo una carne molto tenera e morbida, lo stesso vale per la cottura. In frigo si consiglia di conservare il pollo a una temperatura che oscilla tra i -1 ai +4 gradi, utilizzando la pellicola trasparente, i sacchetti appositi per il freezer per un massimo di due giorni.

LEGGI ANCHE: Come marinare il pollo: le ricette e i trucchi per averlo succoso e morbido

Le varie differenze fra fusi e cosce di pollo!

[caption id="attachment_34582" align="alignnone" width="750"]pollo Fusi o cosce di pollo, le differenze che non conoscete![/caption]

È importante conoscere i vari tagli e come utilizzarli al meglio, così che quando vi recherete dal macellaio o al supermercato saprete riconoscerli! C’è invece chi si affida completamente al proprio macellaio di fiducia, anche se è bello conoscere più nozioni specialmente se si parla di cibo.

Quando si parla di coscia, di solito si intende la la zampa intera del pollo che parte dal femore, alla tibia fino al perone. A differenza della sovra coscia che è la parte alta, essa parte della fine della schiena, mentre il fuso è la parte inferiore del piede.

Se decidete di acquistare l’intero pollo, potrete stesso voi dividere le varie parti e usufruirle come meglio credete. L’importante è utilizzare un coltello in ferro o un trincia pollo, facendo attenzione a non lacerare le carni ma eseguire un taglio netto.

Le cosce e le sovra cosce ovviamente sono diverse tra loro, infatti la sovra coscia è la parte più grande ed è più pesante. Di solito si consiglia di cucinarlo arrostito e  accompagnato a varie verdure gustose.

Mentre il fuso di pollo rappresenta la parte più piccola di quest’ultimo. L’importante è usare la fantasia e sbizzarrissi come si vuole, inoltre su internet esistono moltissime ricette valide da cui trarre spunto.

LEGGI ANCHE: Non è il colore a determinare la freschezza o la qualità. Un alimento che si mangia spesso!

pollo