In un condominio i danni ai muri causati dalle infiltrazioni sono sempre un brutto affare: nessuno sa mai come comportarsi se arrivano dal vicino o dagli spazi comuni. Ecco chi deve pagare e cosa dice la Legge in merito.

Infiltrazioni condominio

Una delle maggiori cause di litigio tra gli inquilini di un condominio riguarda le infiltrazioni d’acqua: le diatribe, infatti, sono quasi sempre incentrate sulla responsabilità del danno. Chi paga se arrivano dal balcone del vicino o dalla terrazza condominiale e come comportarsi?

In merito e in assenza di disposizioni dal regolamento condominiale, il legislatore ha risposto sciogliendo ogni dubbio in merito. Ecco cosa stabilisce la Legge e come comportarsi in una situazione del genere.

Infiltrazioni sui muri: come comportarsi in condominio

Infiltrazioni condominio

Di recente, una sentenza della Corte di Cassazione ha finalmente chiarito di chi sia la responsabilità delle infiltrazioni condominiali. Ci sono, infatti, dei casi in cui essa è attribuibile al singolo inquilino e altre in cui la colpa è riconducibile al condominio stesso.


LEGGI ANCHE: Raccolta differenziata dei rifiuti in condominio: come va fatta


Chi dovrà risarcire il danno quando esso arriva dal balcone del vicino, e chi, invece, dovrà farlo se il danno deriva dalla terrazza condominiale o da altra proprietà comune? Ecco che la Legge chiarisce ogni dubbio in merito.

Cosa stabilisce la Legge: ecco chi dovrà pagare

Secondo una sentenza della Corte di Cassazione, qualora le infiltrazioni d’acqua derivino da una terrazza condominiale o da qualche altro spazio comune, dovrà pagare sia il proprietario che il condominio.


LEGGI ANCHE: Lastrico solare: come ripartire le spese tra i condomini per rifarlo


In questi casi si applica l’art. 1126 del Codice Civile secondo il quale quando terrazzo è di proprietà esclusiva, il proprietario è tenuto a contribuire per un terzo nella spesa delle riparazioni. Gli altri due terzi sono a carico di tutti i condomini. 

Tale principio, invece, la terrazza non ha la medesima funzione del lastrico solare questo principio non si applica.

Per quanto riguarda il balcone, invece, esso è una proprietà ad uso esclusivo dei proprietà delle unità immobiliari.  In questo caso, è legittimo chiedere al proprietario il risarcimento del danno e le spese per l’eventuale ricostruzione. 

Infiltrazioni condominio