Olio extravergine di oliva, attenti alle truffe: la lista di quelli falsi

Valentina

Curiosità

Uno dei pilatri agroalimentari italiani più conosciuti e consumati nel Mondo è il nostro olio extra vergine di oliva molto spesso oggetto di truffe.

L’olio extra vergine di oliva è uno degli olii vegetali migliori che si possono usare in cucina. Un prodotto unico, ma che è sempre stato oggetto di truffe.Migliori olio in commercio

Non sempre le diciture riportate sull’etichetta corrispondono a verità. La rivista Altroconsumo ha analizzato 30 bottiglie di oli extravergine diversi e non tutte hanno superato il test. Vediamo di cosa si tratta.

Olio extravergine di oliva attenzione alle truffe

Migliori olio in commercio

Un olio per essere considerato e poi venduto come extravergine di oliva deve rispettare una serie di parametri chimici previsti dalla legge e non deve avere difetti organolettici, ovvero di gusto e aroma. Gli olii analizzati dalla rivista hanno tutti superato i test chimici di laboratorio e quindi da un punto di vista della sicurezza della salute non c’è nessun pericolo.


LEGGI ANCHE: Olio di oliva, i benefici che non conoscete


Però 11 dei 30 olii non hanno superato l’altro test quello della prova di assaggio. Per legge un olio può essere definito extravergine solo dopo aver superato il test da parte degli assaggiatori ufficiali. Un solo fattore negativo può decretare un declassamento dalla categoria “extravergine” a quella inferiore di “vergine”.

Gli assaggiatori, professionisti specializzati, hanno riscontrato difetti che impedivano la classificazione di 11 marche come “extravergini”. Come previsto dalla legge, gli oli “bocciati” sono stati posti all’attenzione e all’assaggio di un secondo panel di assaggiatori internazionale, riconosciuto dal Consiglio oleicolo internazionale. Quelli bocciati per la seconda volta sono stati classificati come “vergini”, quelli promossi sono stati posti all’attenzione di un terzo e ultimo panel di assaggiatori ufficiali.


LEGGI ANCHE: Olio di oliva non solo in tavola, ha un segreto che nessuno conosce


I marchi peggiori e migliori: ecco l’elenco

Il miglior olio tra quelli analizzati è stato quello a marchi Desantis classico con una votazione 71 punti su 100.

Gli 11 marchi classificati di bassa qualità e quindi come “olio vergine” sono:

1. Costa d’oro il biologico non filtrato olio extravergine di oliva
2. Pietro Coricelli 100% italiano olio extravergine di oliva
3. Bertolli gentile olio extravergine di oliva
4. Carrefour classico olio extravergine di oliva
5. Cirio classico olio extravergine di oliva
6. Pietro Coricelli racconti di famiglia olio extravergine di oliva
7. Oleificio viola la Colombara olio extravergine di oliva
8. Primadonna (Lidl) classico olio extravergine di oliva
9. Sasso classico olio extravergine di oliva
10. Dante terre antiche olio extravergine di oliva
11. Costa d’oro l’extra, olio extravergine di oliva

Migliori olio in commercio

Gestione cookie