Esistono determinati alimenti in grado di migliorare le unzioni cognitive del cervello anche in base all’età, permettendo una vita migliore!

Il cervello per svolgere tutta una serie di funzioni è necessario che esso si nutrisca nel miglior modo possibile. Questo organo fondamentale consuma moltissima energia. Infatti solo lui consuma il 20% delle calorie delle restanti attività del corpo.

cervello

Infatti pensare, ricordare, studiare o svolgere le innumerevoli attività celebrali implicano uno sforzo non indifferente e quindi moltissima energia. Anche le preoccupazioni, lo stress e l’ansia generano sforzo, memoria e concentrazione.

Infatti quando si lavora o si studia il corpo ha bisogno di nutrienti per mettere in moto le varie funzioni cognitive e per mantenere in salute il cervello, evitando così l’insorgenza di molte malattie e patologie come l’Alzheimer, disturbi cognitivi o malattie neurodegenerative.

LEGGI ANCHE: Mai mangiare e bere questi alimenti a stomaco vuoto: potrebbero essere dannosi

I 3 alimenti più consigliati e utili per il cervello in base all’età!

cervello

  • Pesce azzurro: le varie tipologie di pesce azzurro sono ricchi di omega-3, nutrienti utili per prevenire moltissime patologie, come la demenza senile, perdita di memoria e vari morbi. Purtroppo il corpo non genere acidi grassi, quindi è indispensabile che le persone le introducono nel loro regime alimentare abituale. Gli acidi grassi più comuni sono l’EPA e il DHA, utili non solo per il cervello, ma anche per il cuore, le varie funzionalità celebrali, cardiaci e le varie articolazioni. Inoltre questi grassi aiutano a gestire lo stress e i cibi più consigliati sono il tonno, salmone, le sardine, lo sgombro o la trota salmonata. Mentre per chi segue una dieta vegana o vegetariana si consigliano i semi di lino, la frutta secca o vari legumi.
  • Cereali e derivati: oltre al pesce, i carboidrati svolgono una funzione importante per il cervello, infatti l’energia arriva al sangue sotto forma di glucosio e viene rilasciato lentamente. Si consigliano cereali integrali non raffinati come il riso, l’orzo, il frumento, l’avena, oppure la pasta, il pane, i semi o polenta preferibilmente sempre integrali.
  • Verdura: i più consigliati sono il cavolo, la verza, i broccoli e i vari ortaggi e verdure a foglie verdi di stagione. Queste categorie rafforzano non solo le funzioni cognitive ma anche il sistema immunitario. Esse sono ricche di vitamina K, glucosinolati o l’acetilcolina. Utili per mantenere elevati le concentrazioni grazie ai vari neurotrasmettitori, il corretto funzionamento del sistema nervoso centrale e per la memoria.

LEGGI ANCHE: In gravidanza non si può mangiare tutto, ecco gli alimenti vietati

cervello