Ecco tutti gli incentivi e le agevolazioni previste dallo Stato e dalle Regioni per i possessori di partita iva.

Per le Partite Iva, sia per quelle nuove e sia per quelle già avviate, sono stati previsti degli incentivi e delle agevolazioni a fondo perduto. Un modo per aiutare le imprese a rilanciare la propria attività a seguito della pandemia.

Agevolazioni dallo Stato liberi professionisti

Ecco tutti gli incentivi che lo Stato a messo in atto per aiutare giovani, donne, disoccupati e professionisti.

Partita Iva: le agevolazioni per i liberi professionisti

Agevolazioni dallo Stato liberi professionisti

Le Partite Iva potranno presto richiedere i contributi a fondo perduto a titolo perequativo previsti dal decreto Sostegni Bis. Sono destinati a chi ha dichiarato almeno un calo delle proprie entrate del 30% dal 2019. I fondi che sono stati stanziati sono 404 miliardi.


LEGGI ANCHE: Novembre 2021: bonus in arrivo e molte scadenze fiscali, ecco le date


Tra le agevolazioni troviamo:

  • ON o “Oltre nuove imprese a tasso zero”. Si tratta di un incentivo che prevede dei finanziamenti a tasso zero ed altri a fondo perduto. Verranno sostenuti progetti d’impresa fino a 3 milioni di euro. Le domande saranno presentate ad Invitalia e non servono garanzie per i finanziamenti che non superano i 250mila euro. Per beneficiare di ON si dovrà essere una micro o piccola impresa composta per almeno il 51% da giovani tra i 18 e i 35 anni o da donne di qualsiasi età.
  • Resto al Sud: un’agevolazione rivolta a chi è residente o che trasferisce la residenza entro 60 giorni dall’esito della domanda in alcune Regioni. Possono presentare domanda le persone con meno di 56 anni, i liberi professionisti o le società. Le Regioni coinvolte sono: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia. Da questo finanziamenti sono escluse le attività agricole e commerciali.

LEGGI ANCHE: Green pass e partita iva, proposte di esenzioni per alcuni lavoratori


 

  • Nuovo Selfiemployement: i fondi prestati dovranno essere rimborsati in 7 anni e serviranno per l’avvio di piccole attività imprenditoriali anche se non hanno delle garanzie. Anche in questo caso le domande dovranno essere inviate ad Invitalia e potranno presentarle sia le ditte individuali, sia le cooperative, sia le società e sia i professionisti. Possono partecipare anche gli under 30 disoccupati.
  • Smart e Start e Cultura Crea: dedicato alle start up innovative e per le non profit in ambito culturale, ricreativo ed artistico, ma solo in Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia.

Ci sono poi anche delle agevolazioni a livello Regionale e per avere informazioni basta consultare il sito della propria Regione.

[caption id="attachment_33179" align="alignnone" width="740"]Agevolazioni dallo Stato liberi professionisti Partita Iva[/caption]